Casagiove celebra i suoi primi 70 anni

Casagiove celebra i suoi primi 70 anni

(redazione) – Hanno avuto il via ieri le iniziative a Casagiove per i 70 anni di Riconquistata Autonomia Comunale, avvenuta il 12 novembre 1946. Per celebrare il momento storico, l’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Roberto Corsale, ha messo a punto una giornata piena, in collaborazione con il Comitato Pro 70° Casagiove, con le realtà parrocchiali e laiche e della B.C.C. “San Vincenzo de’ Paoli” e di altri cittadini casagiovesi. La cerimonia ieri con il consiglio comunale straordinario. Quindi, tappa al Quartiere Militare Borbonico, suggestiva cornice dove è stato proiettato un video con le immagini che ricordano Casagiove dal 1946 fino ad oggi, poi la presentazione, degli eventi organizzati fino al 25 maggio prossimo.

Caiazza ricorda: “Sono diversi gli eventi che stiamo elaborando. Veri e propri richiami alla casagiovesità, tra cui una mostra di poesia, un concorso di poesia e di pittura per i bambini che vanno a scuola nel territorio, concerti e piccoli eventi nei cortili e nelle piazze della città. In più stiamo studiando una mostra d’arte che riguardi i reperti storici, recuperando vasi sanniti che sono al museo campano, una mostra dedicata agli artisti casagiovesi, avendo la possibilità di giovarci di diverse eccellenze dell’arte contemporanea”.

In conclusione il delegato alla cultura pone l’attenzione su due iniziative fondamentali: “Indiremo un concorso di livello nazionale per preparare due pannelli decorativi per Casagiove, che verranno posti sia all’ingresso della città che nell’area mercato. L’unico che esiste al momento mi pregio di averlo fatto io circa venti anni fa, ma adesso si è rovinato a causa dell’usura e delle intemperie. Poi stiamo preparando l’affissione di diversi manifesti, in cui verranno richiesti suggerimenti ai cittadini, alle realtà del territorio, alle realtà laiche e non laiche, affinché ognuno possa proporre idee realizzabili e da creare. Tante iniziative che stiamo sviluppando per valorizzare l’identità casagiovese e far sentire i cittadini orgogliosi di essere nati della città di Casagiove”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9740 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Teatro Pubblico Campano. Premio Nuove Sensibilità, il bando

E’ online sul sito www.teatropubblicocampano.com il bando di partecipazione al Premio Nuove Sensibilità 2.0 – Fondo di Garanzia per le Idee 2022, che giunge al suo 15esimo anno di vita, riuscendo ad essere

Spettacolo

Flash Mob in città, il Buon Natale dell’IC Giannone-De Amicis

Maria Beatrice Crisci -Un flash mob sotto il grande albero di Natale di Piazza Dante. Protagonisti i giovanissimi alunni e alunne dell’Istituto Comprensivo Giannone – De Amicis diretto dalla preside

Primo piano

Oratori in Campania. Incontro alla Biblioteca diocesana

-Incontrarsi per indicare nuovi percorsi formativi, nuovi campi d’azione, nuove metodologie per rendere gli oratori luoghi al passo coi tempi. Centri dove innovazione e tradizione riescono a trovare nuovi e intriganti