Caserta, patto per la ricerca tra Ospedale e SHRO Philadelphia

Caserta, patto per la ricerca tra Ospedale e SHRO Philadelphia

Maria Beatrice Crisci  per Ondawebtv

 mariano - giordano– «C’è bisogno di un approccio serio e multilivello, che integri le azioni politiche, l’educazione alla salute e un efficiente sistema sanitario». A dirlo è stato il professore Antonio Giordano oncologo napoletano, ricercatore di fama internazionale. L’occasione è stata data dall’accordo di cooperazione scientifica tra l’Azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta e Sbarro Health Research Organization (SHRO) di Philadelphia, Usa. Struttura questa di cui il professore Giordano è direttore. La cerimonia di sottoscrizione nell’ambito della manifestazione scientifica dedicata alla Rete oncologica campana (Roc). Il professore Antonio Giordano ha tenuto una lettura magistrale sul tema «Geni, ambiente e cancro». Ad accogliere il prestigioso ospite il commissario straordinario del nosocomio casertano Carmine Mariano. Queste le sue parole: «L’accordo di collaborazione è volto a promuovere azioni delle due istituzioni per le attività di ricerca scientifica traslazionale, nei settori biomedico, delle biotecnologie, dell’oncologia e della farmaceutica. Punto di forza dell’accordo è anche l’interscambio nell’utilizzo dMariano - Giordanoelle biblioteche scientifiche, lo scambio di visite di tirocinanti, giovani medici e ricercatori, in una cornice di internazionalizzazione e di scambio di esperienze e conoscenze».

Nel corso dell’incontro è stato fatto il punto sullo stato dell’arte della Rete oncologica campana, sui percorsi diagnostico-assistenziali e sull’attivazione e funzionamento dei gruppi oncologici multidisciplinari aziendali e interaziendali, promossi dall’ospedale casertano.

Oltre agli interventi del direttore del Dipartimento oncologico Giovanni Ianniello e del primario della Unità operativa complessa di Ematologia ad indirizzo oncologico Ferdinando Frigeri, è intervenuta anche la presidente dell’Ordine dei Medici di Caserta Maria Erminia Bottiglieri.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9728 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Giacomo Leopardi, l’amor di patria secondo Corrado Augias

Maria Beatrice Crisci – La stagione teatrale al  Teatro Comunale Costantino Parravano di Caserta è ormai quasi al termine.  Venerdì 20 aprile alle ore 20,45 con “O patria mia… Leopardi e

Primo piano

La Fiat 500, la più amata dagli italiani. A Caserta il raduno

Pietro  Battarra –  Domenica ci sarà il primo raduno di 500isti all’ombra della Reggia. È la più amata dagli italiani, è la Fiat 500. L’appuntamento è per le 9 in