Caserta sinodale, ha inizio nelle parrocchie la fase diocesana

Caserta sinodale, ha inizio nelle parrocchie la fase diocesana

– Dieci animatori sinodali per ogni parrocchia per cominciare. Una serie di incontri smart di formazione. La possibilità per tutti di partecipare al Sinodo dei Vescovi senza dover essere per forza delegati da parrocchie o associazioni, ma registrandosi direttamente alla segreteria del Sinodo. Caserta prova a ripensarsi in linea con l’afflato di apertura di Papa Francesco ma anche in sintonia con tutte le altre diocesi italiane per avviare il Sinodo dei Vescovi, forse l’avvenimento più importante della Chiesa universale dopo il Concilio Vaticano II. Proprio lungo questo binario domenica partirà a Caserta – dalle 16.30 alle 17.45, in cattedrale – la fase diocesana del Sinodo. Sarà possibile assistere, viste le restrizioni per la pandemia, anche in streaming sulla pagina facebook della Diocesi di Caserta: facebook/diocesicaserta e sui canali televisivi Videonola, ch 88; e Gigli Tv, ch 623.

«Non si tratta di raccogliere opinioni o di fare indagini – spiega monsignor Pietro Lagnese, vescovo di Caserta – Il cammino sinodale che stiamo per intraprendere – lo ha detto bene il Papa – non è un’inchiesta, ma un tempo di ascolto reciproco nel quale vogliamo coinvolgere tutti coloro che lo desiderano per ascoltare lo Spirito Santo e discernere insieme – sono queste due parole chiavi del cammino sinodale – ciò che Dio vuole per noi. Non si tratta quindi di fare della Chiesa un parlamento, ma di aprire le porte e uscire fuori, sapendo che Dio può parlarci attraverso chi meno ci aspettiamo. Sì, è lo Spirito il grande protagonista dell’esperienza sinodale».

Il primo incontro sinodale sarà una liturgia della parola, con tante testimonianze: per mettere in risalto la caratteristica comunitaria del cammino sinodale, ma anche per conoscersi e confrontarsi come popolo di Dio casertano. Tra le varie testimonianze, ci sarà Giuseppe Del Bene, dell’associazione «Uniti per», che racconterà le persone diversamente abili; un ospite del «Centro le Ali» per il recupero dei tossicodipendenti, Pasquale; la professoressa Anna Giordano per incontrare le nonne delle nostre comunità; una famiglia irachena, ospitata dalla parrocchia di Sant’Augusto, con il padre Al Atoof Hussein e la moglie Ruquaha, i figli Ali, Mousa e Mahdi; Rachael, una giovane nigeriana vittima della tratta delle donne; e in rappresentanza delle altre confessioni il pastore evangelico Giovanni Traettino. Interverrà anche monsignor Raffaele Nogaro, vescovo emerito di Caserta, che racconterà il legame tra il passato e il presente della Diocesi, mentre monsignor Pietro Lagnese, chiuderà le testimonianze, sintesi del presente che cammina verso il futuro.

Ma il calendario degli appuntamenti sinodali non si ferma a domenica. E’ già prevista lunedì 25 ottobre l’assemblea di tutti gli animatori sinodali, alle 19, nel teatro «Caserta, città di pace» della parrocchia di Puccianiello, con don Dario Vitali, consultore della Segreteria generale del Sinodo dei Vescovi.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7790 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati 0 Comments

Formazione e ricerca, accordo tra l’Aeronautica e la Vanvitelli

Claudio Sacco –Aeronautica Militare e Università della Campania Luigi Vanvitelli insieme in un accordo quadro teso allo svolgimento delle attività di formazione, ricerca e sperimentazione nei settori di comune interesse

Attualità 0 Comments

Napoli città ospitale, alla Parthenope corsi gratuiti di italiano

(Luigi D’Ambra) Ci sono storie e storie sugli immigrati e i richiedenti asilo; ci sono gli spietati traghettatori di anime, ci sono le associazioni umanitarie, i medici, i volontari e

Comunicati 0 Comments

Al Piccolo Cts di Caserta va in scena “Canta Napoli”

Claudio Sacco -Al Piccolo Teatro Cts di Caserta si esibirà un nuovo trio Comico/musicale. In scena, oltre allo stesso fondatore del Cts Angelo Bove, ci saranno anche Gino Accardo e

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply