Casertavecchia, i Concerti di una notte di mezza estate

Casertavecchia, i Concerti di una notte di mezza estate

-La notte della vigilia di ferragosto abbandonate il tran tran dei falò sulle spiagge, la comodità dei condizionatori di città, la noia del non saper che fare: vi aspettiamo tutti a Casertavecchia per «Concerti di una notte di mezza estate». Una iniziativa rivoluzionaria per trascorrere la vigilia delle feriae augusti nel fresco naturale del Borgo medievale cullati da una musica celestiale sparsa tra le antiche mura della cattedrale e di giardini e palazzi antichi o nascosta nei vicoli. «Concerti di una notte di mezza estate» è promosso dalla associazione musicale Anna Iervolino, dalla Orchestra da Camera di Caserta e da «Un Borgo di Libri», nato da un’idea del festival letterario e con il sostegno della Parrocchia di San Michele Arcangelo, della locale Confraternita e della Pro Loco.
«Dalle 19 alle 24 (ora d’inizio dell’ultimo concerto) del 14 agosto, infatti, l’antica cittadella medievale, che domina Caserta e la sua Reggia, l’unica in Italia monumento nazionale nella sua interezza – spiega Luigi Ferraiuolo, direttore di Un Borgo di Libri, di cui i concerti sono il prologo – risuonerà delle note dei più grandi capolavori della classica internazionale, declinate nelle maniere più raffinate; o in maniera popolare come colonne sonore dei grandi kolossal del cinema o di arie di concerti». «Si tratterà di musica colta che guarda alla musica popolare; e di musica raffinata – spiega Antonino Cascio, direttore artistico della Notte con Luigi Ferraiuolo – ma ci saranno anche anteprime appositamente composte per l’occasione. La rassegna è affidata a giovani musicisti, di cui alcuni selezionati tramite una call pubblica».
L’iniziativa è promossa dalla Associazione Anna Jervolino e dall’Orchestra da Camera di Caserta in collaborazione con un Borgo di Libri, che ebbe l’idea di avviare lo scorso anno questo cammino di musica colta capace di attirare ospiti italiani e stranieri nel borgo in un giorno in cui non c’è nulla né nelle città né sulle spiagge, dove si festeggia normalmente l’arrivo del ferragosto con i falò. A dare una mano anche la parrocchia di San Michele Arcangelo, retta da monsignor Giovanni Vella, vicario generale della Diocesi di Caserta; la Confraternita e la Pro Loco di Casertantica. L’iniziativa è realizzata con le forze sole delle associazioni e punta a essere un modo diverso per declinare il turismo culturale nel Casertano ma
anche in tutto il Sud Italia. Una scommessa dell’associazionismo culturale di qualità di Terra di Lavoro. E’ aperta anche una call per raccogliere volontari per la giornata. Ci sarà anche un collegamento
con la reggia, dove la mattina del 14 agosto si terrà un concerto mattutino, in modo da tenere i visitatori a Caserta per l’intera giornata.
«Costruire iniziative culturali a Casertavecchia, come sta facendo da tempo “Un Borgo di Libri”, ora insieme con l’Associazione Jervolino e l’Orchestra da Camera di Caserta, incentrate sulla musica – spiega monsignor Giovanni Vella, parroco pro tempore della cattedrale di Casertavecchia – è un grande merito. La musica è una delle strade principali per educare alla bellezza della nostra anima. Ovviamente
siamo felici che molti concerti si terranno tra Cattedrale, Annunziata e giardini del Duomo». Per tutte le informazioni consultare la pagina facebook e i siti di un Borgo di Libri e Autunno Musicale.

Comunicato stampa

About author

You might also like

Food

Sagra della Pannocchia, a Pratella con i sapori del territorio

Maria Beatrice Crisci -Torna a Mastrati, piccola frazione di Pratella alle pendici del Matese, la ormai tradizionale Sagra della Pannocchia. L’appuntamento è in programma lunedì 21 e quest’anno giunge alla

Primo piano

E’ Caserta…Un viaggio attraverso i cinque sensi. Ok dalla giunta

La Giunta Comunale, su proposta dagli assessori alla Programmazione dello Sviluppo Produttivo della Città, Pietro Riello, e alla Cultura, Daniela Borrelli, ha approvato una delibera con la quale si dà

Attualità

Planetario di Caserta, proroga fino al 31 dicembre

(Redazione) – Assicurata dal Comune di Caserta la continuità della programmazione del Planetario. Nell’attesa dell’espletamento del nuovo avviso pubblico, è stato infatti prorogato fino al prossimo 31 dicembre l’accordo per la gestione congiunta