Cesaro: “Tante azioni concrete per il turismo nel Mezzogiorno”

Cesaro: “Tante azioni concrete per il turismo nel Mezzogiorno”

(Maria Beatrice Crisci)

– “Giornate come queste ci aiutano a riflettere e far seguire alla riflessione azioni concrete. Non è possibile che il Sud abbia evidenza eccezionale di risorse culturali e turistiche e contemporaneamente percentuali altissime di disoccupazione, soprattutto giovanile. Il turismo non è solo pensare alla bellezza dei nostri siti, significa anche predisporre ambiente accogliente per il turismo internazionale. Ed allora bisogna lavorare sul decoro urbano, sulla comunicazione, sulla sicurezza percepita, sulle infrastrutture. Il turismo, per questo, non può riguardare solo il nostro dicastero, essendo necessaria una sinergia di tante istituzioni che devono capire che questa è la risorsa del Mezzogiorno. E se riparte il Mezzogiorno riparte l’Italia». Così il Sottosegretario ai beni culturali e al turismo Antimo Cesaro ieri ospite dell’Assemblea elettiva interregionale di Confesercenti Campania-Molise svoltasi a Pozzuoli.

Cesaro ha poi aggiunto: “La scelta di Confesercenti di accorpare Campania e Molise va salutata con favore perché si tratta di due realtà per certi versi molto simili. Entrambe hanno delle enormi potenzialità ancora inespresse, soprattutto per quanto riguarda la valorizzazione del proprio patrimonio culturale, paesaggistico ed enogastronomico. Sicuramente molto è stato fatto in questi ultimi due anni, soprattutto grazie alla riforma del MiBACT e la crescita esponenziale dei numeri sugli afflussi turistici nei luoghi della cultura lo dimostra”. Quindi, ha spiegato: A questa crescita quantitative ne deve ora seguire una qualitativa. Quello su cui occorre lavorare è la trasformazione di queste cifre in conseguente creazione di imprese e posti di lavoro per i giovani. Così si realizza la vera economia della cultura. Per arrivare a questo occorre però lavorare di più sui servizi al turista, le infrastrutture pesanti e leggere, il decoro urbano e la percezione della sicurezza e della legalità. In tal senso Confesercenti Campania – Molise, guidata dal nuovo presidente Vincenzo Schiavo, sarà per il Governo un partner di sicuro affidamento”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8256 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

«Dimane», è su youtube l’ultimo singolo di Sally Cangiano

Emanuele Ventriglia -«Dimane» è il titolo dell’ultimo singolo di Sally Cangiano, uscito lo scorso 7 febbraio e ora disponibile su Youtube. Il cantautore, originario di Piedimonte Matese, si è sempre

Primo piano 0 Comments

All’Arena di Giletti ospite il direttore Felicori. Discussione sugli abusivi della Reggia

Il direttore della Reggia di Caserta ospite oggi dell’Arena di Massimo Giletti. La discussione è stata incentrata, ovviamente, sull’ultima polemica in ordine di tempo: gli abusivi. Per Felicori lo sfratto

Dolce d’arte, la colomba al mirto morronese di Guido Sparaco

Alessandra D’alessandro – Il mirto è un prodotto tipico anche a Castel Morrone. Il pasticciere locale Guido Sparaco ha realizzato la colomba al mirto morronese, che è arrivata tra le

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply