Che emozione alla Reggia! Sì, è Roberto Bolle il re della danza

Che emozione alla Reggia! Sì, è Roberto Bolle il re della danza

Alessandra D’alessandro (foto copertina Credit Andrey Uspenski)

– Roberto Bolle e i più grandi protagonisti della danza internazionale hanno animato nella serata di sabato 22 luglio il primo cortile della Reggia di Caserta. Davvero una grande emozione e lo si percepiva dagli sguardi del pubblico, circa tremila gli spettatori. Il “Gala Roberto Bolle and Friends”, secondo appuntamento della kermesse “Un’estate da re”, ha coinvolto un pubblico vastissimo, in fila all’ingresso già da molte ore prima dello spettacolo.

credit Andrey Uspenski

La performance dell’étoile ha trasportato il pubblico in un viaggio nella bellezza di questa forma d’arte. Ballerini italiani e internazionali si sono esibiti con coreografie che hanno coinvolto ed emozionato gli spettatori casertani, ma anche i tantissimi accorsi da altre province. Uno spettacolo unico che ha riunito danza classica, moderna e contemporanea in un mix perfetto e unico. Radio Monte Carlo dalle ore 20 è stata in diretta dal Palazzo Reale per raccontare le bellezze del territorio, per intervistare i protagonisti e anche il pubblico. Rosaria Renna ha anche presentato lo spettacolo e sarà alla Reggia fino al 3 agosto.

La Reggia è stata la cornice perfetta per uno spettacolo così elegante e regale tanto che il ballerino commenta sui social «stasera tutti a casa mia!», mentre nelle storie posta video del suo giro turistico nei giardini del palazzo e in particolare del maestoso Bagno di Venere. Roberto Bolle nel Gala non era solo interprete ma anche direttore artistico. Accanto a lui i più importanti ballerini del mondo per realizzare un programma sorprendente, in grado di affascinare un numero di spettatori sempre più vasto ed eterogeneo.

Nel programma di sala si legge: «I suoi Gala sono diventati uno straordinario strumento di diffusione della danza e delle sue eccellenze a un pubblico trasversale, composto da migliaia di appassionati e non solo: Roberto Bolle infrange costantemente i tabù che costringono il balletto ad arte di nicchia, portando sullo stesso palco grandi classici e coreografie nuove e innovative scegliendo di esibirsi con il meglio della danza mondiale. Un’opportunità culturale rara e di grandissimo prestigio, un viaggio imperdibile attraverso diversi stili e scuole differenti che suscitano emozioni sempre nuove: divertimento e dramma, ironia ed eleganza, innovazione e tradizione si mescolano sullo stesso palcoscenico».

Prodotto da ARTEDANZASRL, il “Gala Roberto Bolle and Friends” ha costituito il secondo appuntamento dell’ottava edizione di “Un’estate da re”, rassegna programmata e finanziata dalla Regione Campania (fondi POC 2014-2020), organizzata e promossa dalla Scabec in collaborazione con il Ministero della Cultura, la Direzione della Reggia di Caserta, il Comune di Caserta e il Teatro Municipale Verdi di Salerno con la direzione artistica del maestro Antonio Marzullo.

Sul palco “regale” anche Bakhtiyar Adamzhan (Astana Opera, Astana), Timofej Andrijashenko Teatro alla Scala, Milano), William Bracewell (The Royal Ballet, Londra), Travis Clausen-Knight (international guest artist), Maria Eichwald (international guest artist), Nicoletta Manni (Teatro alla Scala, Milano), Yasmine Naghdi (The Royal Ballet, Londra), Madoka Sugai (Hamburg Ballet, Amburgo), Casia Vengoechea (international guest artist), con il pianista Marcelo Spaccarotella.

I dieci ballerini hanno dato vita a un programma sorprendente: Tre Preludi (coreografia di Ben Stevenson, O.B.E), Il corsaro (coreografia di Marius Petipa), Les Indomptés (coreografia di Claude Brumachon e ripresa coreografica di Benjamin Lamarche), Don Chisciotte (coreografia di Marius Petipa), In Your Black Eyes (coreografia di Patrick de Bana), Coppelia (coreografia di Arthur Saint-Leon), Thais (balletto di Roland Petit), “|” (coreografia di Philippe Kratz), Sphere (coreografia di Mauro Bigonzetti, set e light designer Carlo Cerri e realizzazione grafica di 000PStudio), con musiche di Wim Mertens, Sergej Rachmaninov, Ezio Bosso, Riccardo Drigo, Ludwig Minkus, Léo Delibes, Jules Massenet, Soundwalk Collective, Alessandro Quarta. Light designer: Valerio Tiberi. Un’opportunità culturale rara e di grandissimo prestigio, un viaggio imperdibile attraverso diversi stili e scuole differenti che suscitano emozioni sempre nuove: divertimento e dramma, ironia ed eleganza, innovazione e tradizione si mescolano sullo stesso palcoscenico.

“Un’estate da re” è musica e danza, ma anche promozione e valorizzazione dei meravigliosi beni culturali del territorio che le fanno da cornice. Un racconto che quest’anno si avvale della collaborazione di Radio Monte Carlo, radio ufficiale della rassegna. Riconosciuta a livello internazionale per il suo sound inconfondibile e la raffinata selezione musicale, la Radio Italiana del Principato di Monaco trasmetterà dalla Reggia di Caserta in concomitanza degli eventi in cartellone. Rosaria Renna e Filippo Firli si alterneranno nella postazione radio allestita per l’occasione e dalla quale si collegheranno con gli studi di Milano, per far vivere l’atmosfera magica degli eventi in programma e raccontare l’immensa bellezza del territorio anche attraverso la voce dei protagonisti. E ieri sera a ricordare questa collaborazione, prima dello spettacolo, è stato il giornalista Peppe Iannicelli, vero maestro di cerimonie.

La rassegna continua ancora con la musica con due appuntamenti il 24 e il 25 luglio con Zucchero Fornaciari con il suo concerto “Sugar” e il 3 agosto con Plácido Domingo e altre grandi star internazionali della musica.

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 304 posts

Alessandra D'alessandro - Pubblicista. Laurea triennale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Primo piano

Caserta, magica notte live al Cluricaun con i Queen of Bulsara

Enzo Battarra – Perché Bulsara? Perché era questo il vero cognome di Freddie Mercury. Nascono così i Queen of Bulsara. Nello spettacolo ogni membro dell’ensemble impersona fedelmente uno dei quattro Queen con

Primo piano

Napoli Teatro Festival, Rigillo apre la sezione SportOpera

Claudio Sacco -Domani 13 luglio in prima assoluta La notte, regia di Francesco Saponaro, con Lara Sansone e Vincenzo Nemolato; al via la sezione SportOpera con la prima di Pre ludi; Musica

Cultura

Reggia Card, il nuovo abbonamento è un patto con i visitatori

Luigi Fusco –Attenzione e cura per gli abbonati, è lo slogan della campagna abbonamenti per la Reggia Card 2021. È un’iniziativa rivolta verso gli abbonati della Reggia di Caserta, con