Concorso 50&Più ad Assisi. Prosa, vince Emilia Mastrangelo

Concorso 50&Più ad Assisi. Prosa, vince Emilia Mastrangelo

Maria Beatrice Crisci

-Ad Assisi si è tenuta dall’11 al 16 luglio scorso la Settimana della Creatività. Nell’ambito dell’iniziativa le premiazioni della 41° edizione del Concorso 50&Più per le categorie Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia. Ben rappresentata la città di Caserta con la professoressa Emilia Mastrangelo. A lei è andato per la categoria Prosa il massimo premio, la superfarfalla. Questo è stato il premio unico a livello nazionale. Va detto che la giuria, composta da letterati di rilievo nazionale ed internazionale, tra i quali lo scrittore e giornalista Renato Minore e il poeta Elio Pecora, aveva assegnato alla professoressa Mastrangelo la farfalla d’oro per il racconto Dreams nel 2022. Poi una giuria di lettori le ha assegnato questo premio unico tra le 5 farfalle d’oro dello scorso anno.

La professoressa Mastrangelo coltiva la passione per la scrittura creativa fin dalla più tenera età e davvero tanti sono stati i riconoscimenti conseguiti negli anni. Nell’ambito dello stesso concorso 50&Più ha riportato negli anni dal 2008 al 2023 undici tra menzioni speciali e riconoscimenti della giuria non solo per la prosa, ma anche per la poesia. Ha vinto il primo premio per un racconto nell’XI Concorso letterario Filo D’Argento indetto dall’Auser nel 2020 e l’anno successivo sempre nello stesso concorso il secondo premio nella poesia. Nel 2022, poi, ha ottenuto il secondo premio al Concorso letterario Piemonte per la prosa. Il racconto che ha vinto il superpremio 2023 parla di un uomo che, alle soglie della pensione, deve fare i conti col suo passato, con le ombre della sua vita e con le prospettive di un futuro incerto. Si accorge di essere ad un bivio e fa le sue scelte esistenziali. Emilia Mastrangelo, già docente di italiano e latino al Liceo scientifico Diaz, vanta al suo attivo varie pubblicazioni, oltre ad un libro di racconti dal titolo “Le mie storie bizzarre“. E’ attivamente impegnata in diverse iniziative culturali e sociali che si svolgono sul territorio casertano esponente di spicco in varie Associazioni.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9646 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Pompei Parco Archeologico, restituiti affreschi del I secolo d.C.

Luigi Fusco -Si è svolta presso il Museo Archeologico “Libero D’Orsi” di Castellammare di Stabia la cerimonia di restituzione di tre frammenti di affreschi parietali del I secolo d.C., trafugati

Primo piano

​Marchio Reggia di Caserta, c’è ora un nuovo regolamento

Luigi Fusco -Nuove ed importanti novità alla Reggia di Caserta, soprattutto per quanto concerne la concessione del suo marchio. Al riguardo, per il plesso vanvitelliano, Patrimonio Unesco dal 1997, è

Primo piano

Masculu e fiammina di Saverio La Ruina al Teatro Nuovo

Claudio Sacco – Saverio La Ruina torna a scavare nella terra antica di Calabria, ritrovando in quel dialetto, che è radice popolare, le ramificazioni di Masculu e fìammina, in scena, da mercoledì