Ecoitinerario, Cascate di Lieti e Museo della Civiltà contadina

Ecoitinerario, Cascate di Lieti e Museo della Civiltà contadina

-Cultura AgroSociale torna a Conca della Campania, in provincia di Caserta. Dopo il successo riscosso dall’hiking alla Cascata di Conca dello scorso 5 agosto, evento-pilota dell’Ecoitinerario del Vulcano di Roccamonfina, il 26 agosto gli appassionati delle esplorazioni nella natura potranno conoscere o riscoprire le Cascate di Lieti e il Museo della Civiltà contadina attraverso un ecoitinerario inedito e ancora più avvincente. 

Il raduno è previsto, alle 8:30, nell’azienda agrituristica Terra Tefra di Salvatore Ciardiello, in via Patierno Calce, 7, a Conca della Campania; poi, un servizio navetta condurrà i partecipanti nella frazione di Cave per il brief tecnico con lo staff di Cultura AgroSociale e la partenza verso le Cascate di Lieti; la passeggiata proseguirà nel borgo Catailli, con la visita al Museo della Civiltà contadina, e si concluderà nella piazza del Comune. Intorno alle 12:30, la navetta riporterà gli escursionisti a Terra Tefra, dove ad attenderli ci sarà un gustoso ristoro a base di prodotti tipici e di vini locali, offerto dall’organizzazione. L’approccio alla passeggiata è di tipo hiking, un’attività sportiva dolce, praticabile anche dai bambini; il tempo medio di percorrenza sarà di circa 2 ore e mezza, più le soste, per coprire un percorso di 6 chilometri. La partecipazione è gratuita per tutti, bisogna, però, prenotarsi al link: https://www.ecoitinerari.it/index.php/itinerari. Info: 3357546331 / posta.ecoitinerari@gmail.com.

Le Cascate di Lieti si sviluppano lungo il corso del Rivo di Conca, lo stesso torrente che più a monte dà origine alla cascata di Conca. Questo sito, data la presenza della fontana, dei lavatoi e di un mulino ad acqua, è stato, almeno fino agli inizi del XX secolo, di importanza cruciale per la comunità locale. Scendendo a valle, si potrà ammirare la vegetazione rigogliosa e, attraversando il ruscello sulle passerelle in legno, si giungerà alla Cascata dei Ricordi. Questo secondo salto è caratterizzato da un incavo naturale che si apre nella roccia vulcanica. Il Museo della Civiltà contadina raccoglie 700 reperti, conservati ed esposti nella casa di famiglia di Carmine Calce, padre e custode del museo. L’allestimento è stato effettuato nei pressi del grande porticato, in quella che un tempo era una stalla, e nei locali adiacenti alla zona forno, dove ancora oggi si respira il profumo della fatica e l’essenza dell’amore delle donne che si affannavano ad ammassare il pane e a preparare i dolci per la famiglia.

L’Ecoitinerario del Vulcano di Roccamonfina è stato immaginato per esaltare le risorse e i servizi presenti nei borghi che circondano il vulcano (Comune di Galluccio, San Pietro Infine, Rocca D’Evandro, Conca della Campania, Roccamonfina, Tora e Piccilli, Presenzano e Marzano Appio) e, più in generale, l’Alto Casertano. Incentrato sulla promozione dell’agricoltura sociale e dell’ambiente, l’ecoitinerario intende valorizzare la conoscenza del territorio, la salvaguardia della biodiversità, l’educazione alimentare, il rilancio del turismo e della cultura della legalità e dell’inclusione, la formazione per i bambini.

Gli ecoitinerari sono parte di Cultura AgroSociale, un progetto che intende recuperare la funzione sociale che l’agricoltura aveva nelle società rurali, fondata su solidarietà, integrazione, resilienza, coesione e valorizzazione della dimensione relazionale. È ideato dai produttori uniti di Fattorie montane, società consortile presieduta da Giovanni Esposito, e sostenuto, con fondi europei Por Fesr 2014-2020, dalla Regione Campania e dall’assessorato alla Scuola, alle Politiche sociali e alle Politiche giovanili, retto da Lucia Fortini. 

Comunicato stampa

About author

You might also like

Attualità

Le Notti della Meraviglia alla Reggia, venerdì 19 l’ultimo atto

Emanuele Ventriglia – Venerdì 19 agosto c’è l’ultima apertura serale straordinaria di “Le Notti della Meraviglia“. Dalle 19.30 alle 23.30, con ultimo ingresso alle 22.15, sarà possibile visitare le mostre Frammenti di Paradiso –

Comunicati

Partenope viaggia nel mondo, l’Institut Français canta Napoli

-Venerdì 28 gennaio 2022, presso la Sala Teatro Dumas dell’institut Français di Napoli (via Crispi 86), andrà in scena uno spettacolo di canzone classica napoletana ideato da Davide Brandi ed intitolato: “T’ ‘a conto, t’

Primo piano

Festa del Casavecchia, week end tra jazz, degustazioni e letture

Maria Beatrice Crisci -«Festa del Casavecchia. Borghi Divini». E’ questo il progetto, finanziato dalla Regione Campania. Protagonista è il vino Casavecchia con tantissimi eventi culturali, artistici ed enogastronomici, grazie alla