Edoardo De Angelis, un regista contro la violenza sulle donne

Edoardo De Angelis, un regista contro la violenza sulle donne

Claudio Sacco

– Arriva nelle sale il nuovo film del regista casertano Edoardo De Angelis Il vizio della speranza”, già pluripremiato al festival di Roma e al festival di Tokyo. E domani mattina il regista sarà ospite all’Università della Campania per incontrare gli studenti, i docenti e le autorità per conversare con loro sul tema della violenza sulle donne nell’evento “Stanche di Sperare e…Disperare” organizzato in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. L’appuntamento è per le 9,30 presso l’Aulario di Santa Maria Capua Vetere.

Come ogni anno, l’Università della Campania scende in campo per un confronto sui temi della violenza sulle donne, argomento, purtroppo di estrema attualità e che, nonostante l’intervento delle forze dell’ordine, l’appassionato lavoro di tante associazioni che si impegnano sul fronte dell’aiuto e del sostegno alle donne maltrattate, vede la violenza morale e fisica contro le donne ancora un fenomeno in spaventosa crescita, una emergenza gravissima. L’iniziativa, promossa dalle Delegate di Ateneo alle Pari opportunità, Marianna Pignata e per la Terza Missione e Promozione del territorio Lucia Monaco, dal Comitato Unico di Garanzia dell’Ateneo e dall’Osservatorio regionale sul fenomeno della violenza sulle donne, vedrà la partecipazione delle Autorità istituzionali di Ateneo e del territorio.

Nella nota si legge: “Insieme al regista De Angelis ed al suo ultimo lavoro, che racconta una storia di abusi e sfruttamento sulle donne, si affronterà il delicato tema della lotta contro la violenza femminile in tutte le sue sfaccettature (la Regione Campania è la seconda Regione per numero di femminicidi), nella convinzione che la repressione non può essere l’unica risposta al dolore delle famiglie delle vittime, a quello delle donne che sopravvivono ai maltrattamenti o li subiscono in silenzio senza trovare la forza e il necessario supporto per la denuncia. C’è una responsabilità collettiva di fronte al problema culturale sotteso al fenomeno. Ed è soprattutto su questo fronte che l’Università può e deve giocare il ruolo centrale”.

«L’evento, rivolto agli studenti ma aperto alle forze sociali del territorio, vuole essere – sottolinea la professoressa Marianna Pignata – un’ulteriore tappa di un ‘percorso culturale’ teso a coinvolgere l’Università sul tema fondamentale dei diritti umani, facendo leva sul ruolo che riveste nel proprio ambito locale e sociale, nonché sulle sue effettive possibilità di conoscenza e incidenza nell’ambito delle politiche di integrazione e della diffusione della cultura della cittadinanza attiva e della solidarietà».

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6644 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Napoli Teatro Festival, da settembre i maestri internazionali

Magi Petrillo -Il Napoli Teatro Festival dopo una breve pausa riprende! Protagonisti saranno i grandi maestri del teatro mondiale. Il provocatorio e geniale artista belga Jan Fabre, la straordinaria e

Spettacolo

Il duo Gassmann-Russo fa un gran volo sul nido del cuculo

(Maria Beatrice Crisci) – Una regia cinematografica quella di Alessandro Gassmann, una regia vera, caratterizzante, coinvolgente, capace di valorizzare il lavoro attoriale ma anche di inventare soluzioni sceniche suggestive. Un week-end

Attualità

Al San Carlo un benvenuto speciale per gli immigrati

(Mario Caldara) – Domani martedì 28 febbraio alle ore 18 il Teatro San Carlo aprirà le porte ad ospiti speciali. 1300 immigrati sono attesi tra le mura storiche di uno

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply