Fate Cinema. San Potito diventa laboratorio a cielo aperto

Fate Cinema. San Potito diventa laboratorio a cielo aperto

La sinergia tra Pro Loco e Amministrazione Comunale colpisce ancora. Dopo lo strepitoso successo dell’edizione numero XIII di Fate Festival, San Potito Sannitico si prepara a stupire ancora grazie ai due elementi costanti che contraddistinguono questo genere di eventi: la creatività e la partecipazione.

Dal 19 al 27 agosto tocca a Fate Cinema. Un laboratorio cinematografico a cielo aperto sarà l’occasione per far incontrare, conoscere e collaborare tanti giovani del territorio e non solo. Iniziativa che fa parte di un progetto più ampio, il Fate Lab, che nasce nel 2016 a San Potito Sannitico come laboratorio a cielo aperto in cui diverse esperienze professionali si scambiano saperi e idee in un processo creativo e formativo in grado di autoalimentarsi e autosostenersi nel tempo. Il laboratorio è il paese stesso con i suoi spazi verdi: boschi, giardini e orti, i suoi palazzi storici e le sue strutture pubbliche. Tali spazi utilizzati durante il Fate Festival, evento culturale annuale ideato a San Potito Sannitico nel 2004, ospitano più di 50 opere materiali e immateriali di artisti nazionali e internazionali e diventano i luoghi dove oggi è possibile, svincolandosi dal festival, utilizzare in modo permanente l’arte come principale strumento di dialogo tra abitanti e artisti.

Il laboratorio si divide in tre macroaree, tra cui il cinema, appunto. E dal 19 al 27 agosto proprio al cinema toccherà. Numerosi gli eventi in programma, tra cui 2 importantissimi workshop, uno di regia e film-making e l’altro dal titolo: “Il Cinema, un Viaggio Vitale”. Tra piazza della Vittoria, via Roma e via Sala si andrà alla scoperta dei nuovi paesaggi cittadini attraverso un tour guidato, per esempio. Poi numerosi registi, locali e non, incontreranno i potitesi affamati di attori, comparse, musicisti, fonici, sceneggiatori, scrittori, pagliacci e cantastorie. E per i più piccoli ci saranno anche spettacoli di burattini. La proiezione di più o meno famosi cortometraggi e tutto quanto riguarda il mondo del cinema sarà la ciliegina sulla torta. Poi riflettori sul concorso. In cosa consiste? Dieci giovani registi avranno 5 giorni (dal 20 agosto al 25) per produrre un cortometraggio che avrà San Potito Sannitico come location e gli abitanti come protagonisti.

“I giovani coinvolti in questa iniziativa, che può certamente già definirsi di successo, sono straordinari e sempre più numerosi. Questo mi riempie il cuore di gioia, da sindaco e da cittadino posso solo augurare loro una buona nuova avventura. Grazie a loro, come già abbiamo avuto modo di constatare, l’intera San Potito sarà in festa. Partecipare all’entusiasmo di un evento del genere è bellissimo”. A dichiararlo il sindaco Francesco Imperadore.

Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8275 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

Squadre in allestimento, Castel Morrone fa a gara per il solco

Luigi Fusco -In occasione delle celebrazioni della Madonna della Misericordia a Castel Morrone si rinnova, anche per quest’anno, la tradizionale “Gara del Solco“, prevista per il 7 settembre prossimo. Sul

Torna a Caserta la Vela di Mafonso. Nel 2001 fu installata davanti alla Reggia

(Enzo Battarra) – Fu un evento. Nella grande piazza Carlo III, davanti alla Reggia di Caserta, nel dicembre 2001 fu installata la Vela/Indice “Plus ultra” di Mafonso, un’opera alta 12

Spettacolo 0 Comments

Un baciamano al Settembre al Borgo, regia Giovanni Esposito

Maria Beatrice Crisci -Non solo musica a Casertavecchia per il Settembre al Borgo. Oggi domenica 12 settembre per la rassegna la Mezzasera ospita la pièce “Il baciamano” di Manlio Santanelli. Appuntamento

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply