Feriae Augusti e festa dell’Assunta, la storia e le origini

Feriae Augusti e festa dell’Assunta, la storia e le origini

Tiziana Barrella

-Le feste Mariane sono piuttosto ricorrenti nel calendario (1 gennaio; 11 febbraio; 25 marzo; 13, 20, 31 maggio; 16 luglio; 5, 15, 22 agosto; 8, 12, 15 settembre; 7 ottobre; 21 novembre; 8, 10,12  dicembre). Ma festa dell’Assunta, la Madre Divina che ricorre il 15 agosto, sembrerebbe avere un’origine piuttosto complessa secondo gli esperti biblisti e mariologi. Pare proprio infatti che già a Gerusalemme, a partire dal V secolo, si celebrasse il giorno della Madre del Salvatore e nel secolo successivo, sotto la scia degli studiosi dell’epoca della vita di Maria, fu data a questa giornata l’appellativo di Maria dell’Assunzione.

In tempi relativamente più recenti, nel Medioevo, era tradizione che i lavoratori in tale giorno riposassero e, porgendo gli auguri a quelli che oggi definiremmo i loro datori di lavoro, l’usanza voleva   ricevessero strenne più o meno cospicue. La consuetudine divenne talmente diffusa che pare fu resa obbligatoria.

Ripercorrendo i secoli e la storia, come spesso accade anche per altre festività, antiche usanze romane vennero sostituite da festività di matrice cristiana, ma, i potenti segni della presenza dei nostri avi dell’antica Roma sono davvero difficili da sradicare per cui, ancora oggi, usiamo chiamare il 15 del mese estivo più caldo ed in cui si banchetta allegramente “Ferragosto”. Il nome tanto in voga deriva dalle Feriae Augusti, il riposo di Augusto, periodo dell’anno in cui cominciavano per gli antichi romani le ferie (le ferie duravano più giorni) e il meritato riposo dopo attività complesse come la trebbiatura e la mietitura. Fu istituita nell’anno 18 d.C. come commemorazione del grande imperatore romano e non mancavano anche allora gioiosi festeggiamenti.

About author

Tiziana Barrella
Tiziana Barrella 106 posts

Avvocato del Foro di Santa Maria Capua Vetere. Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Giuridico Italiano. Segue numerose attività formative per alcune Università italiane. Svolge docenza e formazione per enti pubblici, privati e università. Profiler e studiosa di criminologia e psicologia comportamentale, nonché specializzata già da anni, nello studio della comunicazione non verbale e del linguaggio del corpo, con una particolare attenzione rivolta al significato in chiave criminologica delle azioni eterolesive ed autolesive, necessarie per la redazione di un profiling.

You might also like

Attualità

Dodici anni di Buone Notizie, il premio della Civitas Casertana

Maria Beatrice Crisci (Ph Pino Attanasio)- Affollatissima la sala del seminario vescovile per la dodicesima edizione del Premio Buone Notizie. Tanti giornalisti, ma anche diversi affezionati a questa manifestazione che

Primo piano

Bottiglieri, Ordine Medici Caserta: “Stop violenza sui sanitari”

Claudio Sacco – Alta si alza la voce del presidente dell’Ordine provinciale dei medici – chirurghi e degli odontoiatri di Caserta, la dottoressa Maria Erminia Bottiglieri,  sulla drammatica questione delle aggressioni

Attualità

Giornata del Tricolore, la bandiera che fu anche dei Borbone

Luigi Fusco – 224 anni e non sentirli. Il 7 di gennaio si celebrano le ricorrenze in onore della bandiera italiana. La sua prima apparizione risale a un’epoca precedente all’unità