Ferragosto alla scoperta del Belpaese, parola di Cna turismo

Ferragosto alla scoperta del Belpaese, parola di Cna turismo

Claudio Sacco

 – Non sarà un Ferragostturismoo casalingo. Anche nel 2019, meteo permettendo, in Italia si registrerà una crescita del turismo, sia pur moderata. Merito dei nostri connazionali, che stanno riscoprendo il Belpaese, e anche degli stranieri, attirati dalle innumerevoli bellezze naturali, mare in testa, e artistiche offerte dall’Italia. A prevederlo una indagine condotta da CNA Turismo e Commercio tra le imprese del settore aderenti alla Confederazione. Nei dieci giorni a cavallo di Ferragosto, l’indagine della CNA prevede 5,8 milioni di arrivi con 27 milioni di presenze. L’aumento degli arrivi, rispetto al 2018, sarebbe di circa 150mila unità, pari al 2,1 per cento. L’incremento delle presenze, circa 360mila, si fermerebbe all’1,7 per cento. Saranno ancora una volta gli italiani a trainare arrivi e presenze del periodo ferragostano: poco più di tre milioni per 16 milioni di presenze. Di poco inferiori gli arrivi degli stranieri (2,7 milioni) per 11 milioni di presenze. Nel paragone con il 2018, la crescita negli arrivi di turisti italiani (2,5 per cento) è più sensibile dell’aumento degli arrivi di stranieri (uno per cento). La situazione, però, si inverte sul fronte delle presenze. Su base annua l’incremento delle presenze di turisti stranieri viaggia a un ritmo quasi triplo della crescita di presenze italiane: +1,6 per cento contro +0,6 per cento.

La vacanza al mare rimane la preferita dai turisti italiani, anche se è apprezzata anche dagli stranieri. Al contrario, i vacanzieri che provengono da oltre confine sono attratti maggiormente dalla unicità delle nostre città d’arte. Crescono, sia pure in misura minore, gli arrivi e le presenze nelle località montane, lacustri, termali e collinari.

Il turista balneare è quello che si regala la vacanza mediamente più lunga: quasi sette pernottamenti pro capite. Seguono in questa graduatoria i soggiorni sul lago, con una media di poco inferiore alle sei presenze per turista. Ma è la media di tutti i pernottamenti a essersi elevata, arrivando a 4,6 notti dormite fuori casa per turista. A trainarla i soggiorni nel settore extra-alberghiero che sono decisamente più lunghi di quelli delle altre opzioni: 6,3 notti a turista con un picco di 6,7 notti pro capite per gli italiani e 5,8 notti per gli stranieri.

Tra i turisti stranieri crescono sensibilmente quanti provengono da sei Paesi: Cina, Francia, Giappone, Russia, Spagna e Stati Uniti d’America. Per quanto riguarda gli arrivi, la crescita più elevata è registrata dai turisti Usa (+15,3 per cento), davanti ai giapponesi (+12 per cento) e agli spagnoli (+8,8 per cento). In relazione all’incremento delle presenze, primeggiano i giapponesi (+20,3 per cento), seguiti dagli statunitensi (+10,3 per cento) e dai cinesi (+8,3 per cento).

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7642 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

Ultima notte dell’anno, ecco le regole. Cosa fare e cosa evitare

Luigi Fusco – Prima dell’avvento del Calendario Gregoriano, nel 1582, ogni Paese celebrava la fine dell’anno e l’inizio di quello nuovo rispettando delle proprie consuetudini. Successivamente, venne stabilito che il

Primo piano 0 Comments

Nozze in fiera 2017, a Caserta il mondo del wedding

Regina Della Torre – Nozze in Fiera è giunta alla sua quarta edizione. La manifestazione prenderà il via domani venerdì 10 novembre e fino a domenica 19. L’appuntamento è in

Primo piano 0 Comments

San Prisco, Diana vien di notte e fa tappa sotto il Tifata

Oggi domenica 23 ottobre la prima edizione della manifestazione “La Notte di Diana – Cultura e tradizione alle pendici del Tifata”, co-finanziata dal “Poc Campania 2014-2020. Rigenerazione urbana, politiche per il

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply