Festa barocca, a Sant’Agata de’ Goti con l’Ave Gratia Plena

Festa barocca, a Sant’Agata de’ Goti con l’Ave Gratia Plena

(Comunicato stampa) -Ecco una occasione per vivere una domenica di Carnevale suggestiva come un viaggio nel passato per lo splendore degli affreschi del luogo, l’evocazione dei suoni barocchi e l’affascinante messa in scena in abito antico. Domenica 11 febbraio 2024, ore 19. Sant’Agata de’ Goti (BN), palazzo vescovile, casino Diotallevi. Festa barocca a ballo tra Roma e Napoli nel 1600. Partecipazione gratuita. Ad eseguire musiche e danze sarà il Gruppo vocale strumentale e danza antica “Ave Gratia Plena” in abito e con strumenti copie di quelli antichi. programma dettagliato: http://assodur.altervista.org/domenica-11-febbraio-2024-ore-19-00/. Il concerto / spettacolo si avvale della preziosa collaborazione del Museo Itinerante dei Luoghi Alfonsiani che ha offerto l’ospitalità all’evento nello splendido casino Diotallevi, realizzato nel 1613-1614, e quindi perfettamente coevo alle musiche e alle danze in programma. L’evento è organizzato in collaborazione con Associazione Storica della Valle Telesina che alle ore 19, prima del concerto/spettacolo, presenterà il volume “Musiche seicentesche profane e spirituali a voce sola e basso continuo”, edito nel 2023 dall’Associazione stessa per pubblicare il prezioso manoscritto musicale conservato nell’archivio Formichella (Solopaca).
Il concerto – spettacolo (dalle ore 19.20) sarà un immersione nelle musiche e nelle danze della prima metà del 1600. Inoltre, offrirà l’orizzonte sonoro appropriato per contestualizzare le musiche del volume in presentazione perché alcuni dei brani in programma sono proprio tratti dal manoscritto Formichella.Il viaggio sonoro inizierà dalla villanella rinascimentale napoletana della seconda metà del 1500, attraversa le arie in stile recitar cantando (nella declinazione romano-napoletana) e il madrigale concertato degli anni 1620 – 1630 per giungere alle canzonette strofiche del manoscritto di Solopaca. Il contesto culturale è completato dalle danze dell’epoca e da brani strumentali. 
Insomma, un programma realizzato con rigore filologico ma gradevole e accessibile anche al pubblico non specializzato.Il concerto è parte del programma della 22ma edizione di “… dove la musica incontra il suo tempo…”, organizzata da Associazione Culturale “Francesco Durante” e Associazione Culturale “Ave Gratia Plena”.

Calendario: http://assodur.altervista.org/2023-2024-dove-la-musica-incontra-il-suo-tempo/

About author

You might also like

Primo piano

Ernia, live in esclusiva sul palco di Un’Estate da BelvedeRe

-Dopo il sold out del concerto al Palapartenope, ERNIA torna in Campania con un nuovo e imperdibile live in esclusiva. Lunedì 31 luglio 2023 si esibirà al Belvedere di San Leucio, a Caserta, per

Comunicati

Olga di Carta. Elisabetta Gnone ospite al liceo Giannone

(Comunicato stampa) -Lunedì 29 Gennaio alle ore 10:00 le studentesse e gli studenti delle classi prime del Liceo Pietro Giannone di Caserta incontreranno una delle più illustri scrittrici di letteratura

Primo piano

Mettilo in agenda! Gli eventi imperdibili a Caserta e in provincia

Emanuele Ventriglia -Non sai cosa fare durante questo fine settimana? Ecco i principali eventi che si svolgeranno aCaserta e in provincia.Venerdì 17 novembre