Fiaccolata della pace. Caserta solidale con il popolo ucraino

Fiaccolata della pace. Caserta solidale con il popolo ucraino

Alessandra D’alessandro

-Domani, 3 novembre alle ore 19 nella città di Caserta si terrà la “Fiaccolata della pace” per il “Cessate il fuoco subito-negoziato per la pace. Mettiamo al bando tutte le armi nucleari. Solidarietà con il popolo ucraino e con le vittime di tutte le guerre”. Questo straordinario evento è organizzato dalla “Parrocchia Madonna di Lourdes” con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale Città di Caserta, in collaborazione con il “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio”, la Parrocchia Ucraina “SS.ma Trinità” Caserta, il Santuario Sant’Anna, Salesiani Don Bosco e il Progetto Sorgente Educativa”.

La fiaccolata partirà dalla Parrocchia Madonna di Lourdes in via Kennedy nella quale, alla presenza delle Istituzioni religiose e laiche e rappresentanti associazioni aderenti, si terrà l’accensione e consegna della “Fiaccola della Pace” da parte del Movimento per la Pace al rappresentante della Comunità Ucraina che, insieme al gruppo Scout, guiderà la Fiaccolata per la Pace. Gli organizzatori raccontano: «Il Corteo, attraverserà i seguenti tratti della Città: Via Kennedy, Via Santa Commaia, Viale Lincoln, Via Acquaviva, Via Ferrarecce, Via De Martino, per poi giungere e terminare in piazza Sant’Anna dove avverranno gli interventi finali, la declamazione dell’Appello “Cessate il Fuoco Subito. Negoziato di Pace” di “Europe for Peace” e la preghiera per la pace di Papa Francesco». Interverranno, durante l’evento: il Parroco N.S. di Lourdes, Don Antonello Giannotti; il Rettore di S. Anna, Don Andrea Campanile; il sindaco di Caserta Carlo Marino, il Parroco di SS.ma Trinità, Padre Igor Danylchuk; il Rettore dei Salesiani, Don Antonio D’Angelo; il Presidente Progetto Sorgente Educativa, Antonio Del Monaco. Interverranno, poi, i rappresentanti delle associazioni aderenti. Al termine dell’evento si esibirà la cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio con “Accendi la Pace” dedicato alle vittime di guerra. Le associazioni che parteciperanno alla fiaccolata sono: Pax Christi Caserta, Scout Ce-3, Le piazze del Sapere, II MovimentoBlu-CE, Centro Sociale Ex Canapificio, Comitato Città Viva, Comitato per Villa Giaquinto, Laboratorio Sociale Millepiani, Campo de’ fiori, ANPI Caserta, SUNIA Caserta, Auser Casagiove, Figli di Barabba e CGIL. Gli organizzatori dell’evento raccontano: «In vista della mobilitazione nazionale del 5 novembre a Roma, insieme con Papa Francesco diciamo: “Tacciano le armi e si cerchino le condizioni per avviare negoziati capaci di condurre a soluzioni non imposte con la forza, ma concordate, giuste e stabili”. La minaccia nucleare incombe sul mondo. È responsabilità e dovere degli stati e dei popoli, fermare questa follia». Continuano poi: «L’umanità ed il pianeta non possono accettare che le contese si risolvano con i conflitti armati. La guerra ha conseguenze globali: è la principale causa delle crisi alimentari mondiali, ancor più disastrose in Africa e Oriente, incide sul caro-vita, sulle fasce sociali più povere e deboli, determina scelte nefaste per il clima e la vita del pianeta». Concludono poi: «Ecco perché è decisivo manifestare il proprio dissenso e fare richieste molto chiare e precise: cessare il fuoco, promuovere negoziati, fermare l’invio di armi, Togliere le sanzioni. Questa guerra va fermata». 

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 225 posts

Alessandra D'alessandro - Studentessa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Spettacolo

Pucciartista a Caserta, stagione teatrale fuori dal Comunale

Enzo Battarra – «Pucciartista non è un’alternativa alla stagione teatrale del Comunale di Caserta che quest’anno non si è fatta, ma coincidenza ha voluto che ci fossimo noi a organizzare

Food

Caserta. Il vino e i nuovi scenari. Un focus all’Enoteca

Claudio Sacco – Un focus sugli scenari evolutivi del mercato e le prospettive per i vini casertani. L’appuntamento è per venerdì 29 marzo alle ore 10 presso l’enoteca provinciale in

Primo piano

WAYouthack, in gara anche gli allievi dell’Isiss Terra di Lavoro

Pietro Battarra – Ha preso il via giovedì 5 aprile anche a Caserta la manifestazione nazionale WAYouthack, un hackathon che si svolge in 35 scuole italiane fino alle 19 di venerdì 6