Fine tour per il Principe Abusivo, ultima fermata il Palamaggiò

Fine tour per il Principe Abusivo, ultima fermata il Palamaggiò

Il Principe Abusivo_foto Francesco Squeglia_6952(Maria Beatrice Crisci) – “Il Principe Abusivo” conclude il suo tour teatrale a Caserta. Venerdì 28 aprile alle ore 21 l’ultima tappa al Palamaggiò. In scena ci sarà l’irresistibile coppia di Alessandro Siani e Christian De Sica.

Dopo il successo del tour 2015 che ha fatto registrare il sold out per tutte le date, Siani – autore e regista dello spettacolo – indossa nuovamente i panni del “povero” Antonio de Biase, mentre De Sica ritrova il ruolo del rigido ciambellano Anastasio che cerca di contenere il “plebeo” Antonio prima di essere travolto dalla sua energia. Un personaggio questo che ha riportato De Sica alla commedia teatrale dopo il successo dei suoi one man show ispirati alla grande scuola dei crooner americani.

Il Principe Abusivo_foto Francesco Squeglia_7567
Un ritorno al teatro anche per Siani che ha ricordato come “Il Principe Abusivo” sia nato proprio per il palcoscenico, anche se poi ha segnato il suo esordio come regista cinematografico. La versione teatrale ricalca la trama del film, arricchita però da alcune trovate originali rese possibili proprio dalla trasposizione teatrale, come ha dichiarato lo stesso artista raccontando il suo spettacolo e le novità rispetto alla versione per il grande schermo: «È una favola moderna che parla di ricchezza e povertà. Si dice che il ricco trova parenti tra gli sconosciuti, il povero trova sconosciuti tra i parenti… e lo spettacolo è anche più divertente del film, con un adattamento che ha tante sorprese musicali».
Non un musical, come ha precisato lo stesso Siani, quanto «una commedia con momenti musicali» appunto, che si avvale della partecipazione di Elena Cucci nel ruolo della principessa, Luis Molteni (il Re), Stefania de Francesco (la cugina Jessica), Ciro Salatino (il principe Gherez) e ancora Antonio Fiorillo, Lello Musella, Deborah Esposito, Marta Giuliano, Claudia Miele, Gianni Parisi, Giovanni Quaranta, Alessio Schiavo, Mario Uzzi. Le musiche sono di Umberto Scipioni, autore anche delle liriche e dei testi originali, le scenografie di Roberto Crea, il disegno luci di Ciro Ascione, mentre le coreografie sono firmate da Marcello Sacchetta e i costumi da Eleonora Rella.
Condividi questo articolo:

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5543 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Corrado Sfogli, il suo ricordo nelle “pittate” degli amici artisti

Maria Beatrice Crisci -Persona di un’umanità straordinaria e talento musicale eccezionale in lui si univano. Era, purtroppo era, Corrado Sfogli, direttore artistico e chitarrista della Nuova Compagnia di Canto Popolare.

Condividi questo articolo:
Primo piano

Penélope Cruz, una nuova Venere alla corte dei Borbone

(Beatrice Crisci) – La prima inquadratura è tutta per la facciata della Reggia. Sì, è il palazzo reale di Caserta, lo stupendo gioiello vanvitelliano, patrimonio dell’Unesco. Maestoso, affascinante, un capolavoro

Condividi questo articolo:
Primo piano

Voci, rumori e segni. Il Settembre al Borgo di Avitabile

Maria Beatrice Crisci – «Settembre al Borgo quest’anno vuole narrare la libertà dei popoli, il morire e lasciare qualcosa che resti di giorno in giorno nel cuore del popolo: un

Condividi questo articolo:

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply