Il lavoro dopo la pena, grazie a quell’amico fidato che è il cane

Il lavoro dopo la pena, grazie a quell’amico fidato che è il cane

Simone Lino

 66277210_1118772211665447_7953052201121742848_nLa cinofilia è un mondo estremamente variegato da sempre, si va dall’addestramento a fini sportivi, fino ad arrivare all’addestramento all’obbedienza, dall’arte venatoria fino alle mostre di bellezza. Negli ultimi anni si è incentivato lo studio del benessere animale, quello etologico e quello del rapporto uomo-animale. I risultati delle ricerche sono stati talmente sorprendenti che addirittura il Ministero della Salute ha cominciato a seguire le vicende, fino ad istituire una task force incaricata di redigere una serie di regolamenti per validare quelle che fino a poco tempo fa si chiamavano Pet Therapy ma che ora si chiamano IAA (Interventi assistiti con gli animali). In questo ambito è nato il progetto del Gruppo Cinofilo Partenopeo, nella figura della presidente Maria Ceccarelli che ha ideato un’attività presso la Casa Circondariale di San Tammaro sull’arte della toilettatura. E’ proprio presso la casa circondariale nella figura dell’educatore Dario Scognamiglio che un numero prescelto di beneficiari in questi mesi seguirà un corso con esperti del settore per imparare l’arte del taglio e della cura del pelo del cane con l’augurio che una volta scontata la propria pena questa attività possa essere di aiuto nel reinserimento in società. Il Gruppo Cinofilo Partenopeo è da anni attivo nel settore, vantando un numero invidiabile di eventi organizzati con la massima cura e professionalità.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7603 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità 0 Comments

Giornalisti a scuola contro le fake news alimentari. A Caserta

Claudio Sacco – Anche nel settore alimentare impazzano le fake news, le notizie inventate, false, ingannevoli. Tutto questo genera grande confusione aggravata ancor più dal web. Per fare chiarezza il

Primo piano 0 Comments

La canzone di Zeza, il carnevale popolare in Campania è teatro

Augusto Ferraiuolo – Una delle rappresentazioni carnevalesche più diffuse in Campania è senza ombra di dubbio la Canzone di Zeza. Dall’Avellinese (in particolare Montemarano e Bellizzi Irpino) al Napoletano (Pomigliano

Giacomo Serao, il cocktail al bacio per salutare Barbara Rose

Maria Beatrice Crisci – È il re dei cocktail a Caserta. Non a caso ha preso dimora all’ombra della Reggia. Grazie a lui il palazzo vanvitelliano ha iniziato ad ancorarsi alla città,

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply