Il turismo in Campania? Si deve partire dalla formazione

Il turismo in Campania? Si deve partire dalla formazione

Sessantamila euro di formazione per i giovani laureati della Campania afferenti al mondo del turismo. E’ quanto destinato dall’Ente bilaterale della Campania al progetto per le novantacinque borse di studio messe a disposizione dei più meritevoli tra i figli dei dipendenti di strutture turistiche regionali aderenti all’ente (alberghi, pubblici esercizi, agenzie di viaggio, stabilimenti balneari, campeggi) da almeno due anni o due cicli di lavoro stagionale: diecimila euro e quindici premiati più dell’anno scorso, a riprova dell’interesse dell’associazione per la crescita dei futuri professionisti dell’accoglienza.
Ad ufficializzare i nomi dei destinatari sarà allora il presidente dell’EBTC Costanzo Iaccarino, che martedì mattina a partire dalle 9.30 presenzierà alla cerimonia prevista presso la sala Partenope dell’hotel Royal Continental di Napoli.
Nel dettaglio, l’EBTC ha messo a bando 70 borse di studio del valore di 500 euro ciascuna per diplomati e diplomate delle scuole superiori che avessero superato l’esame di Stato a conclusione dell’anno scolastico 2015/2016 nonché 25 del valore di mille euro ciascuna per laureati di primo e secondo livello che avessero conseguito il titolo presso una delle Università della Campania dal primo settembre 2015 al 31 luglio 2016.
Alla cerimonia prenderanno parte anche il vicepresidente dell’EBTC Giuseppe Silvestro ed i membri del direttivo Raffaele Lieto, Stefania Chirico, Ettore Cucari, Salvatore Trinchillo, Mario Morra e Domenico Iannazzone.

“Si tratta – ha commentato il presidente dell’EBTC  Costanzo Iaccarino – di un’iniziativa che testimonia una volta di più quanto conti la formazione nel mondo del turismo, e quanta attenzione vi prestino quindi le aziende datoriali. Investire sul futuro e sulla preparazione dei nostri giovani rappresenta infatti senz’altro la miglior forma di promozione del prodotto campano”.

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9731 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Stile

Bianca Imbembo, è lei la vera Lady bag. Il party targato Kilesa

Maria Beatrice Crisci   (ph Pino Attanasio)  – Le cupole delle chiese di Capua e i tetti dei palazzi storici hanno fatto da scenografia all’evento «Be stylish. Be precious» del brand

Food

Santupietro Restaurant, proposta di qualità dello chef Cirrone

Maria Beatrice Crisci – L’obiettivo era trasformare la sua grande passione nel suo lavoro. Gianmarco Cirrone ci è riuscito e anche bene! È titolare e chef del Santupietro Restaurant di

Attualità

Real Sito di Carditello, un ottimo esempio di politiche inclusive

Enzo Battarra Importante riconoscimento per il Real Sito di Carditello, che premia la crescita sostenibile e la politica inclusiva della Fondazione guidata dal presidente Luigi Nicolais. La splendida dimora borbonica