In bici da Venaria a Carditello per promuovere il Real Sito

In bici da Venaria a Carditello per promuovere il Real Sito

Mappare un nuovo itinerario cicloturistico, da Torino a Caserta, per collegare simbolicamente alcuni tra i più importanti siti culturali italiani e promuovere la destinazione “Real Sito di Carditello” con una campagna di comunicazione sostenibile ed inclusiva. Parte da Venaria Reale, in Piemonte, la sfida ambiziosa di Roberto Formato, direttore della Fondazione Real Sito di Carditello, in collaborazione con ARI (Audax Randonneur Italia), l’unica associazione che in Italia ha titolo ad omologare i brevetti “Randonnée” internazionali, riconosciuti da Le Randonnée Mondiaux e Audax Club Parisienne, gli organismi sotto la cui egida si svolgono le più importanti manifestazioni ciclistiche nazionali ed internazionali sulle lunghe e lunghissime distanze. 

Nel 2019 la Fondazione, guidata dal presidente Luigi Nicolais, ha siglato un protocollo d’intesa con ARI, che ha individuato Carditello proprio come “base” per il Sud Italia. La Reale Delizia, dunque, diventa un punto di riferimento ed un luogo di passaggio per tutti gli itinerari cicloturistici nazionali ed internazionali.Una opportunità straordinaria per promuovere il Real Sito, considerato che ARI conta 123 associazioni sportive dilettantistiche (da Merano ai monti Iblei) e 1.300 soci ciclisti, con un circuito di circa 30.000 persone e 250 eventi organizzati ogni anno in Italia.”Non abbiamo grandi budget pubblicitari – spiega il direttore Roberto Formato – ma abbiamo un forte legame con il territorio e tanta passione per il nostro sito, che nel corso dei secoli ha subito le ferite del tempo e della criminalità, ed oggi è il simbolo del riscatto e della rinascita nella Terra dei Fuochi. Dove non arriva il denaro, arrivano cuore e muscoli perché la cultura inizia proprio dal benessere psicofisico. Con il nuovo itinerario in bicicletta – conclude – lanciamo una campagna di comunicazione sostenibile per promuovere il Real Sito di Carditello in tutta Italia, incontrare le comunità locali e cercare di ottenere il brevetto ufficiale che ci consentirà di inserire il percorso della Carditello Reale tra gli itinerari cicloturistici nazionali, stimolando i turisti ed integrando la nostra offerta culturale”. Per capire ancora meglio l’importanza dell’iniziativa della Fondazione Real Sito di Carditello, che rafforza il binomio sport e cultura, basta guardare i numeri dell’inedito percorso disegnato da Luca Bonechi, presidente ARI: 8 tappe; 1 settimana in bici (dal 29 luglio al 5 agosto); 5 regioni da attraversare; 1.350 km di tracciato; circa 16.500 metri di dislivello. Un nuovo itinerario da confermare, verificare e mappare solo pedalando, considerate le distanze e la difficoltà.In particolare, ecco le tappe dell’itinerario dalla Venaria Reale al Real Sito di Carditello: Torino – Pavia (29 luglio); Pavia – Berceto (30 luglio); Berceto – Lucca (31 luglio); Lucca – Siena (1 agosto); Siena – Pitigliano (2 agosto); Pitigliano – Roma (3 agosto); Roma – Arpino (4 agosto); Arpino – Carditello (5 agosto).Nel corso di ogni tappa, il team “Carditello Reale” (composto da 7 persone) consegnerà ai sindaci un kit per promuovere la destinazione Real Sito di Carditello con cappellini, spille e libri, la card MyCarditello riservata ai sostenitori, le brochure e le mascherine personalizzate con il brand del sito borbonico.

Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6664 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Arte

Capodrise. Il Palazzo delle Arti riapre ed è un successo

Luigi D’Ambra – Un successo annunciato quello de “Il silenzio di Ophelia”, collettiva ispirata all’inquietudine femminile e visibile al Palazzo delle Arti di Capodrise fino al 22 luglio.  L’evento si è

Attualità

Reggia di Caserta. Ecco i nuovi orari per le visite

Luigi D’Ambra – Da domenica 1 ottobre entreranno in vigore i nuovi orari di visita alla Reggia di Caserta”. A renderlo noto è la direzione del monumento vanvitelliano che precisa:

Cultura

Passione per il disincanto, Antonio Bonagura a Officina Teatro

Maria Beatrice Crisci – All’Officina Teatro a San Leucio sarà presentato domani venerdì 31 gennaio alle ore 19 il libro «Un appassionato disincanto» di Antonio Bonagura  edito da Graus edizioni.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply