Nel nome del padre di Luigi Lunari sul palco del Piccolo Cts

Nel nome del padre di Luigi Lunari sul palco del Piccolo Cts

Pietro Battarra

–  Al Piccolo Teatro Cts (via Louis Pasteur) a Caserta per il prossimo fine settimana va in scena la compagnia Riflessa In Uno Specchio Scuro con lo spettacolo “Nel nome del padre” di Luigi Lunari con Stefano Persiani e Maria locandina CarraroGiordano per la regia di Andrea Carraro. L’appuntamento è per sabato 17 febbraio alle ore 20,30 e domenica 18 febbraio alle ore 18,30.

Queste le note di regia: «In un luogo indefinito, due giovani, un uomo e una donna, si incontrano (ma non sappiamo se è la prima volta) per mettere a confronto le loro esperienze di vita. Si capisce che sono già morti e che si preparano ad un prossimo appuntamento per non si sa dove. Non appartengono allo stesso rango sociale e il loro bagaglio culturale è diversissimo;’parlano lingue diverse: lui è italiano, lei è americana. Ma allora che cosa hanno in comune? Ambedue hanno difficoltà di adattamento agli usi e costumi della società in cui vivono; ma i loro padri, nelle rispettive comunità, rivestono ruoli importantissimi. Il dubbio che accompagna tutto lo spettacolo è se i due figli siano un problema per i loro padri, oppure, al contrario, se i due padri siano stati il problema dei figli. Luigi Lunari, autore del testo, provvede ad informare dettagliatamente il pubblico delle motivazioni tremende che portano alla decisione di escludere i giovani da una vita normale. Sarà il pubblico a trarre delle conclusioni e prendere le difese dei padri o dei figli. Nella saga della dinastia più celebrata d’America, i Kennedy, Rosemary è stata prima sepolta viva in un istituto per ritardati mentali, poi quando la sua esistenza non poteva più essere negata, dopo l’elezione a Presidente degli Stati Uniti di suo fratello John – è stata trasformata in un simbolo della munificenza e pietà cattolica della sua famiglia. Per anni un silenzio totale ha coperto la sua vita, ma, quando l’esistenza di questa donna, lobotomizzata all’età di 23 anni, divenne pubblica, la famiglia ritenne giusto trasformare la Fondazione Joseph Kennedy Jr. in Fondazione Rosemary Kennedy, un ente benefico a favore dei ritardati mentali».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9727 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Spettacolo

Summer Concert, il Quartet Integra a Casanova di Carinola

-Prosegue Summer Concert, è questa la Rassegna estiva dell’Associazione Anna Jervolino e dell’Orchestra da Camera di Caserta. Da venerdì 7 a mercoledì 12 in calendario cinque concerti ad ingresso itinerando tra Casanova di

Primo piano

E le stelle stanno a guardare, al FaziOpenTheater di Capua

Emanuele Ventriglia -Dopo la breve pausa natalizia, riprende in maniera intensa la programmazione di FaziOpenTheater. Il sesto spettacolo in programma è  “E LE STELLE STANNO A GUARDARE”, anteprima assoluta in

Attualità

Cesa diviene Comune “mafia free”, approvata la delibera

Comune libero dalle mafie: è questo è il senso della delibera di Giunta comunale approvata dall’esecutivo guidato dal sindaco Enzo Guida. In tal modo l’ente intende aderire alla rete dei