Processo a Pinocchio, le scuole casertane a Montecitorio

Processo a Pinocchio, le scuole casertane a Montecitorio

Claudio Sacco 
foto1«E’ stata un’esperienza davvero meravigliosa. Sono orgogliosa di aver partecipato all’iniziativa organizzata egregiamente dall’Unicef Italia in occasione del trentesimo anniversario della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. E’ importante che i giovani conoscano i loro diritti ed i loro doveri. I miei complimenti vanno soprattutto ad Emilia Narciso, scrittrice del libro Processo a Pinocchio e ai ragazzi che sono stati i protagonisti dell’intera giornata». Così l’assessore all’Istruzione del Comune di Caserta Maddalena Corvino all’indomani della sua partecipazione all’iniziativa tenutasi nell’Aula di Montecitorio. E’ qui infatti che è andato in scena lo spettacolo teatrale “Processo a Pinocchio”, un Progetto di Unicef Italia ispirato alla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Prima dello spettacolo, introdotti da Geppi Cucciari, sono intervenuti il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, la Vicepresidente Mara Carfagna e il Presidente dell’Unicef Italia Francesco Samengo. Chiamate a partecipare tutte le scuole della Campania. Ben quattro sono state le scuole di Caserta che hanno preso parte all’evento: il Liceo “A. Manzoni” della preside Adele Vairo, l’ITIS Liceo Scientifico “F. Giordani” della preside Antonella Serpico, la Scuola Media “Dante Alighieri” e l’I.C. “De Amicis-Da Vinci”. Alla volta di Palazzo Montecitorio anche una delegazione della Cidis Onlus Caserta, associazione questa che opera a livello nazionale ed europeo per promuovere una cultura dell’accoglienza e costruire integrazione. L’Assessore alla Pubblica Istruzione, alle Pari Opportunità e alle Politiche Giovanili del Comune di Caserta, ha preso parte all’iniziativa in maniera davvero entusiasta, dimostrando ancora una volta la sua particolare attenzione e il suo costante impegno per il mondo della scuola casertana e dei diritti dei bambini.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9736 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Giorno della Memoria, quei cancelli di Auschwitz da abbattere

Tiziana Barrella – Il 20 luglio del 2000 la Repubblica italiana con la legge 211 proclamava il “Giorno della Memoria”, riconoscendo da ben 22 anni oramai il 27 gennaio – data dell’abbattimento dei

Spettacolo

Metamorfosi di Dafne, un Teatro di Pietra è nel Museo Calatia

-Sarà la mitologica storia di un amore mai realizzato a inaugurare la seconda settimana di Teatri di Pietra Campania 2021 nelle aree archeologiche di Santa Maria Capua Vetere, Teano e Maddaloni, promossa

Primo piano

La Reggia protagonista per Aspettando Napoli Moda Design

Maria Beatrice Crisci – Arriva alla Reggia di Caserta l’anteprima di “NapoliModaDesign”, la manifestazione che, sotto la direzione artistica dell’architetto Maurizio Martiniello ideatore e organizzatore, vedrà a maggio 2019 la sua quarta