Reggia. Teatro di Corte, tutti i giorni aperto fino alla fine del 2023

Reggia. Teatro di Corte, tutti i giorni aperto fino alla fine del 2023

(Comunicato stampa) -Il Teatro di Corte da oggi fino alla fine dell’anno sarà aperto tutti i giorni. Il “gioiello” della Reggia di Caserta sarà visitabile, durante la settimana, dal lunedì al venerdì (eccetto martedì giorno di chiusura settimanale e festivi) dalle 16.30 alle 19.15 con ultimo ingresso alle 18.45. Continuerà a schiudere le sue porte, come di consueto, nei fine settimana, il sabato e la domenica (eccetto domenica di gratuità), nell’ambito del progetto Aperti per Voi del Touring Club Italia dalle 10 alle 13 con ultimo ingresso alle 12.45.

A seguito di una riorganizzazione delle postazioni del personale in servizio, nonostante la grave carenza di organico del Museo, sarà possibile godere ogni giorno della meraviglia del Teatro di Corte. Negli ultimi anni è stato visitabile solo nel fine settimana grazie alla collaborazione dei volontari del TCI e in occasione di iniziative di valorizzazione. Inoltre, la visita al Teatro di Corte, nei giorni infrasettimanali, potrà essere associata a partire dalle ore 17, a quella agli Appartamenti reali con il biglietto “Serale” al costo di 4 euro. Il ticket “Serale”, infatti, permette di accedere al Museo dalle 17 e visitare il Palazzo reale nell’ambito degli orari di apertura degli spazi (ultimi accessi Cappella Palatina ore 18.10; Appartamenti reali ore 18.15; Teatro di Corte 18.45).

Il Teatro di Corte è l’unico ambiente in cui Luigi Vanvitelli ha completato il suo lavoro. Infatti, fu inaugurato in occasione del Carnevale del 1769 e Vanvitelli morì nel 1773. Re Carlo chiese all’architetto di realizzare un teatro piccolo, ad uso esclusivo della sua famiglia e della propria corte, ma non poté mai goderne perché nel 1759 fu costretto a rientrare in Spagna, lasciando qui il figlio Ferdinando di soli 8 anni. Per la sua realizzazione Vanvitelli si circondò dei migliori maestri dell’epoca nel campo della pittura, della decorazione, della modellistica. La cupola fu affrescata da Crescenzo La Gamba.

Il Teatro di Corte è attualmente oggetto di un importante progetto di adeguamento funzionale degli ambienti destinati al pubblico spettacolo secondo le normative vigenti. Oltre alle opere necessarie in termini di staticità e vulnerabilità delle strutture, verranno portati a termine tutti gli adempimenti necessari relativi agli impianti elettrici, di emergenza, di rivelazione incendi, EVAC, videosorveglianza, idrico e antincendio. Tutto mediante l’utilizzo delle più recenti tecnologie in materia di sistemi integrati e certificati, prevedendo inoltre procedure di manutenzione periodiche.

About author

You might also like

Primo piano

A testa alta. Carditello ospita il libro di Paolo Miggiano

Claudio Sacco – E’ per domenica 17 febbraio al Real Sito di Carditello la presentazione del libro A testa alta. Federico Del Prete: una storia di resistenza alla Camorra, di Paolo Miggiano.

Primo piano

Mauro Pagani, a lui è andato il Premio Bianca d’Aponte

Alessandra D’alessandro -La diciannovesima edizione del contest “Premio Bianca d’Aponte”, che promuove ogni anno iltalento di giovani cantautrici, quest’anno avrà come madrina Nina Zilli che avrà il compito dicantare una

Primo piano

Madre Factory, in esposizione le opere di Temitayo Ogunbiyi

Pietro Battarra -È visitabile da oggi “Giocherai nel quotidiano, correndo”, l’installazione commissionata dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee all’artista Temitayo Ogunbiyi durante il lockdown, e realizzata a distanza per Madre Factory 2020.