Reversibilità e cancro, se ne parla al Belvedere di San Leucio

Reversibilità e cancro, se ne parla al Belvedere di San Leucio

Luigi D’Ambra

– Il Belvedere di San Leucio a Caserta ospiterà sabato 30 settembre alle ore 8,30 il convegno di presentazione della Fondazione DD Clinic Research Institute Onlus. Tema dell’incontro sarà: “Il nuovo paradigma della reversibilità del cancro. Malattie neurodegenerative e inquinamento da metalli pesanti”. Saranno presentate tutte le più recenti ricerche scientifiche condotte sui topi e su cellule staminali adulte umane sul ruolo della regolazione immunitaria e del codice epigenetico a livello del DNA codificante.

«Abbiamo voluto questo incontro – spiega la presidente Maria Luisa Ventriglia – perché vogliamo ufficialmente portare a conoscenza la nascita della Fondazione DD Clinic Research Institute Onlus in memoria di Gianluca Sgueglia, un giovane casertano morto a 33 anni, dopo un lungo periodo di calvario, fatto di continui spostamenti ospedalieri, di continui esami, di continui consulti medici, di diagnosi infondate puntualmente smentite da altri medici: una reale e totale confusione sulla malattia che aveva colpito Gianluca e che chiaramente generava in lui e famiglia uno stato di terrore e avvilimento. Vorrei soprattutto segnalare il lato nobile di questo nostro incontro/presentazione, e cioè fare in modo che tutto quanto successo a Gianluca non sia stato inutile, ma che possa essere invece una speranza, un umile tentativo, per riuscire a dare una lieta risposta a tutte le malattie, in particolare a quella che ha colpito Gianluca. Congiuntamente a tali obiettivi, abbiamo sviluppato progetti volti a promuovere nuovi stili di vita attraverso una corretta alimentazione, promuovendo i sapori naturali rispetto a quelli industriali: “Fa’ che il cibo sia la tua medicina” è un aforisma pronunciato da Ippocrate già oltre duemila anni fa. Infine, a 8 anni dalla scomparsa di Gianluca, siamo arrivati al momento di dover dare un contributo ancora maggiore, più ambizioso, più incisivo alla ricerca medico-scientifica sulle malattie neurodegenerative. Per questo motivo sabato sabato 30 settembre presenteremo la Fondazione nata in memoria di Gianluca Sgueglia».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9739 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Responsabilità sanitaria e sanità responsabile, il libro di Pasquale Mautone

-E’ in libreria da marzo 2022 “Responsabilità sanitaria e sanità responsabile”, il volume edito da Giuffrè Francis Lefebvre a cura di Pasquale Mautone, con interessante prefazione di Lucio Romano.Il volume

Comunicati

Padre e figlio, Attilio Del Giudice e Massimiliano a Capodrise

-Domani sabato 23 aprile alle 18,30 si inaugurerà «Story frame» al Palazzo delle Arti di Capodrise, in via Giannini 30. In esposizione ci saranno 50 fotoracconti redatti a quattro mani.

Primo piano

Da Caserta a Napoli, studenti e istituzioni insieme per la Pace

Maria Beatrice Crisci -Tante bandiere della pace, un grande video sulle guerre dell’ultimo secolo e la lettera inviata dalla senatrice Liana Segre. Questo ed altro ancora alla grande manifestazione a