Salone del libro. Case editrici casertane: Edizioni Spartaco

Salone del libro. Case editrici casertane: Edizioni Spartaco

Redazione -Sono davvero tanti gli editori campani alla nuova edizione del Salone del Libro di Torino – in programma da oggi a lunedì 13 maggio, negli spazi di Lingotto Fiere. Il Salone, che giunge quest’anno alla sua XXXVI edizione – la prima con la direzione di Annalena Benini – ospiterà all’interno del padiglione Oval uno stand di circa 300 mq e, al suo interno, un’arena dedicata agli incontri con gli interventi di numerosi ospiti, autori e artisti per promuovere l’editoria e la cultura. Per il 23esimo anno al Salone c’è Edizioni Spartaco di Santa Maria Capua Vetere. Abbiamo fatto due chiacchiere con Ugo Di Monaco titolare e direttore commerciale della casa editrice. «Quest’anno il tema del Salone del libro di Torino è “Vita Immaginaria”. Secondo noi la “vita immaginaria” sboccia tra le pagine dei libri, si nutre di proposizioni primarie e secondarie, pasce tra virgole e puntini sospensivi, ama certi avverbi, ha un rapporto complicato con i punti esclamativi, abita le “città dello spirito” e uno di questi luoghi è Edizioni Spartaco. Partecipare al Salone è importante per una casa editrice del Sud che ha la distribuzione nazionale. Al di là dell’incontro diretto, sempre stimolante e decisamente gratificante con i lettori, offre l’opportunità di entrare in contatto con gli addetti ai lavori – giornalisti, blogger e operatori media in generale, realtà associative, referenti di festival e premi di letteratura e saggistica, librai, scrittori, traduttori e naturalmente altri editori – un confronto che ci aiuta a crescere e migliorare». Quest’anno per voi è il 23esimo anno consecutivo. «Si, ma l’entusiasmo non va scemando, al contrario aumenta, anche perché a fare gli onori di casa al nostro stand Q59 nel padiglione 3 del Lingotto Fiere non sarò solo. Sarò affiancato da una squadra nutrita di scrittori Spartaco, a partire da Piero Malagoli, presente per tutta la durata, che tra l’altro presenterà il suo bel romanzo “Nel rimorso che proveremo” allo stand della Regione
Campania U137/T138 (padiglione Oval) domenica 12 maggio alle ore 15:30 con Eva Capirossi, nostra amica editrice di ScritturaPura. Ci saranno inoltre Mara Di Noia, autrice del romanzo “Dosolina. L’Angelo dei bambini” sabato 11 maggio; Flaminia Festuccia, autrice del romanzo “La stagione dei papaveri” sabato 11 e domenica 12 maggio; Andrea Malabaila, autore del romanzo «Lungomare nostalgia» da giovedì 9 a domenica 13 maggio; Paolo Ciampi, autore della biografia romanzata “Nulla va perduto. Vita straordinaria di Leda Rafanelli”, giovedì 9 maggio». Parteciperà poi una valida e interessante componente casertana. «Si certo. Rita Raucci e Stefania Spartaco, coautrici con Maria Giovanna Petrillo e Claudio Lombardi, saranno allo stand domenica 12 e lunedì 13 maggio per proporre in anteprima ai lettori del Salone di Torino il saggio “Inganni e potere. Il gaslighting” in uscita il 17 maggio in tutte le librerie e nei bookshop online. «Il gaslighting lascia le mura domestiche per manipolare le piazze»: i quattro esperti, ciascuno nel suo ambito di competenza – diritto (Rita Raucci), cinema (Stefania Sparaco), letteratura (Maria Giovanna Petrillo) e comunicazione (Claudio Lombardi) – affrontano un tema molto complesso e
sfaccettato in un libro che esce come ulteriore e naturale tappa del percorso avviato con il corto “Io vivo per te”, di cui Rita Raucci è ideatrice, interprete e, con Claudio Lombardi e Paolo Mazzarella, sceneggiatrice. Lo short film, che ha ottenuto apprezzamenti e premi in Italia e all’estero, è visionabile utilizzando il QR Code all’interno del libro».

Le criticità? «Certo che ci sono: essere al Salone comporta un forte investimento per la casa editrice tra costo della fiera in assoluto il più alto, tra gli appuntamenti ai quali aderiamo, costo dell’allestimento dello stand, e naturalmente le spese di viaggio e soggiorno a Torino. Inoltre qui siamo fianco a fianco con grandi gruppi editoriali e richiede il massimo sforzo, da parte nostra, riuscire a ottenere la visibilità che – su questo non c’è alcun dubbio – i nostri libri e i nostri autori meritano. Noi ce la mettiamo tutta, ed è dura, davvero dura. Per fortuna le storie che pubblichiamo parlano per noi e molto spesso ci ripagano delle energie impiegate».

About author

You might also like

Primo piano

Arterrima Matinée. Art exhibition, si inaugura la collettiva

Maria Beatrice Crisci -«Arterrima Matinée. Art exhibition» è la mostra collettiva che sarà inaugurata domenica 17 dicembre da Arterrima contemporary in corso Trieste 167 a Caserta.Appuntamento dalle 10,30 alle 13,30.

Primo piano

Favino a Caserta, la scelta di tre vini da Mr. Wine poi a teatro

Maria Beatrice Crisci – L’attore Pierfrancesco Favino a Caserta. L’occasione lo spettacolo «Perfetti sconosciuti» di Paolo Genovese con anteprima nella città della Reggia e che vede tra gli attori la

Comunicati

Reggia di Caserta. Il 3 dicembre torna la #domenicalmuseo

(Comunicato stampa) -Ultima domenica di gratuità del 2023 alla Reggia di Caserta. Il 3 dicembre torna Domenica al Museo, iniziativa del Ministero della Cultura che ha istituito una giornata di ingresso