Sapri, musica d’autore per la chiusura del Meeting del Mare

Sapri, musica d’autore per la chiusura del Meeting del Mare

Pietro Battarra

Alborosie

Alborosie

– Saranno Elio e le storie tese (nella foto di copertina) e Alborosie a concludere il Meeting del Mare a Sapri nel Salernitano. La 21esima edizione del festival ideato e diretto da don Gianni Citro e organizzato dalla Fondazione Meeting del Mare Crea torna a fine agosto nel golfo di Policastro, per due giorni di musica e arte, rigorosamente a ingresso gratuito. Sul lungomare della cittadina cilentana la rassegna che quest’anno ha come tema “Dove. Grafica dei destini” si conclude tra reggae, dub e pop-rock irriverente, con due concerti in esclusiva per la Campania. La rassegna ha visto esibirsi artisti del calibro di Enzo Avitabile & Bottari, Luchè, Bombino, Fabrizio Moro, Blindur, Erri De Luca e Canzoneire Grecanico Salentino.

Si comincia, dunque, mercoledì 30 agosto con Alborosie & Shengen Clan. Nato in Sicilia, cresciuto in Lombardia e da oltre 15 anni residente a Kingston in Giamaica, Alborosie – al secolo Alberto D’Ascola – ha fatto parte di numerosi progetti musicali, su tutti, il più importante è sicuramente Reggae National Tickets. Musicista, strumentista, cantate e produttore, è stato il primo artista reggae italiano ad essere riconosciuto in tutto il mondo, ma anche il primo ad aggiudicarsi il Mobo Awards 2011 a Glasgow per la categorie Best Reggae Act. Il suo ultimo album, “Freedom & Fyah”, ha una profonda influenza dub con tracce di dubstep e musica elettronica in alcuni pezzi, con ospiti d’eccezione le star giamaicane Protoje e Ky-Mani Marley. Lo scorso 4 agosto ha pubblicato il nuovo singolo “Living Dread”, rivisitazione del celebre brano dei Black Uhuru (dal titolo Black Uhuru Anthem) incluso nella colonna sonora di “Rockers”, film giamaicano del 1978 diretto da Ted Bafaloukos. Il brano, pubblicato in digitale per la Forward Recordings, anticipa il prossimo album in uscita nel 2018. “The Rockers” è anche il titolo del lavoro discografico del 2016 che rappresenta il debutto di Alborosie in veste di produttore: tra le featuring del disco ci sono  grandi nomi del panorama musicale italiano come Jovanotti, Caparezza, Elisa, Fedez, Giuliano Sangiorgi, Africa Unite, Nina Zilli e 99 Posse.

Giovedì 31 agosto ritorna al Meeting del Mare, dopo lo straordinario live del 2010, uno dei gruppi italiani più apprezzati e seguiti, Elio e le storie tese. Una band capace di stupire e divertire, tra progressive rock e pop demenziale, musica d’autore e improvvisazioni live che fin dagli esordi negli anni 80 è stata considerata una formazione cult. Dopo il successo del tour europeo “Yes We Can’t” con concerti in 12 città – da Parigi a Londra, da Madrid a Budapest, da Amsterdam a Berlino – registrando sold out ovunque, tornano in Campania con l’unico show di questa estate, che segue la pubblicazione dell’album dello scorso anno (il decimo in studio), dal titolo “Figgatta de blanc”.

Oltre alla musica, protagonista al Meeting del Mare è anche l’arte, con l’omaggio ad Andrea Pazienza: negli spazi antistanti La Marmeria, a pochi metri dal palco, verrà allestita la mostra a cura di Giovanni Valioni, con le riproduzioni tratte dall’archivio e dalle esposizioni presenti al MAT “Museo dell’Alto Tavoliere”. Una parte di queste riproduzioni proviene dall’Archivio SPLASH Andrea Pazienza, contenuto all’interno del MAT, dove sono presenti pubblicazioni, articoli giornalistici, materiale multimediale, fotografie, riviste di settore, tesi di laurea, riproduzioni di disegni e documenti vari riguardanti l’artista. Altre riproduzioni esposte, invece, appartengono alla mostra/rassegna “Buon Compleanno Paz!” che si è svolta tra maggio e novembre 2016 sempre al MAT e che ha visto coinvolti disegnatori, autori di fumetti, illustratori che hanno realizzato un personale omaggio a Pazienza. Tra le riproduzioni, gli omaggi di Milo Manara, Alessadro Fusari e Massimo Pasca. Tutti gli eventi in programma alla XXI edizione del Meeting del Mare sono ad ingresso gratuito.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9736 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Archivisti alla riscossa, in 127 pronti a lavorare per il MiBACT

Maria Beatrice Crisci –  Archivio di Stato di Napoli e quello di Caserta, oltre a tanti altri istituti nazionali coinvolti. Saranno queste le sedi dove verranno assunti i 127 archivisti che entreranno

Cultura

Maddaloni, tutte le suggestioni del Cristo Velato in un volume

Claudio Sacco Sarà un viaggio alla scoperta e alla comprensione di uno dei luoghi più seducenti di Napoli. A Maddaloni domani alle 18 si parlerà del Cristo Velato e della Cappella

Comunicati

Art Days alla Reggia di Caserta, visite speciali a Terrae Motus

Luigi Fusco -La Reggia di Caserta rinnova la sua attività promozione in favore delle arti contemporanee partecipando alla terza edizione di Art Days – Napoli Campania, la più importante manifestazione