Si chiama Nantiscia la prima novità musicale del 2016

Si chiama Nantiscia la prima novità musicale del 2016

Enzo Battarra                  Nantiscia sembra un nome antico, evocativo. Certamente è appropriato già nel lessico, che ricorda nell’ultima sillaba proprio la parlata del Sud. In realtà l’appellativo che si è dato questo nuovo gruppo musicale nasce dall’anagramma della parola “Sannitica”. Orbene, questo aggettivo è a sua volta evocativo di fierezza, di capacità di opporsi agli eventi avversi, ma in realtà il riferimento è alla Strada Sannitica, voluta da Carlo di Borbone, arteria viaria che attraversa il borgo casertano di San Leucio, straordinaria esperienza urbanistica, imprenditoriale e sociale, impreziosita da quel tesoro che è il complesso monumentale del Belvedere. E da San Leucio proviene la maggior parte dei musicisti impegnati in questo che è un vero e proprio progetto.
Al concerto che hanno tenuto nel teatro Caserta Città di Pace a Puccianiello, altro borgo casertano, si è creato un feeling eccezionale con il pubblico. Merito di tutto il gruppo, certamente. Ma su tutto ha primeggiato la voce di Annalisa Messina, cantante ma anche front woman di grande temperamento. E’ lei che ha tenuto il palcoscenico con una disinvoltura da interprete teatrale. Per chi non aveva mai avuto modo di vederla in scena è stata una piacevole sorpresa. E’ nata una stella, dunque. Ma intorno a lei hanno brillato tutti, a partire da quel raffinato musicista che è Ferdinando Ghidelli alla chitarra e al pedal steel. E con lui “i Tartaglione”, vale a dire Donato al contrabbasso, Ubaldo alla chitarra e al mandolino e Annarita ai tamburi a cornice. Bravo anche il batterista Peppe Vertaldi. Nel loro repertorio un insieme di brani dal carattere popolare, ma dal gusto world con accenti jazz. A questa fusion hanno contribuito gli ospiti, il chitarrista Emilio Di Donato e la percussionista Pina Valentino. Ma a fare ancor più spettacolo, ecco sulla scena la voce recitante di Domenico Vastano e i passi di danza di Antonietta Scaringi e Floriana Figliomeni. Grande jam session finale con contributi di ulteriori musicisti, il tutto sotto gli occhi divertiti di Andrea Aragosa, manager di grande esperienza.
La rassegna al Teatro Caserta Città di Pace “Magie Vocale: la musica a teatro”, organizzata da Gianni Genovese, prosegue stasera sabato 23 gennaio alle ore 21 con gli Asse Mediano e domani domenica 24 alle 19 con i Calatia.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8830 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Convegno con Francesco Sabatini, Capua rivivrà il suo Placito

Alessandra D’alessandro – Fine settimana ricco di appuntamenti a Capua, sia online sia in presenza, previsti per onorare “Il Placito Capuano”. La manifestazione, alla sesta edizione, è organizzata dalla locale

Primo piano

WAYouthack, in gara anche gli allievi dell’Isiss Terra di Lavoro

Pietro Battarra – Ha preso il via giovedì 5 aprile anche a Caserta la manifestazione nazionale WAYouthack, un hackathon che si svolge in 35 scuole italiane fino alle 19 di venerdì 6

Primo piano

Un Borgo di Libri. Alla scoperta della Beat Generation

Maria Beatrice Crisci -Un Borgo di Libri dedica un incontro alla Beat Generation. L’incontro a Palazzo Uzzi a Casertavecchia. L’occasione è stata la presentazione del libro di Olga Campofreda dal