Sulle orme del Grand Tour, Jean Philippe Toussaint a Napoli

Sulle orme del Grand Tour, Jean Philippe Toussaint a Napoli

Pietro Battarra

WhatsApp Image 2019-04-12 at 22.11.16Come nella migliore tradizione del gran tour, anche Jean Philippe Toussaint, faro delle edizioni Minuit, tradotto in più di venti lingue, ha fatto sosta a Napoli per una settimana all’occasione dei Dialoghi del Centenario dell’Institut Français. L’importante scrittore belga, invitato dal Console Generale di Francia, Laurent Burin des Roziers, ha soggiornato presso la sede del Consolato accompagnato dalla bellissima e inseparabile moglie, Madeleine Santandrea che ha, in parte, ispirato il personaggio di Marie nella tetralogia MMMM.

Nella prima sera della due giorni a lui dedicata nella prestigiosa salle Dumas dell’Institut français, il pluripremiato scrittore (Prix littéraire de la Vocation per La Salle de Bain ; Prix Médicis per Fuir ; Prix Décembre e Prix triennal du roman per La Vérité sur Marie) ha dialogato con il folto pubblico della sua continua ricerca della forma attraverso sì, la letteratura ma anche attraverso la fotografia (pensiamo alla mostra Livre/ Louvre al museo de Louvre) e passando anche per la settima arte (citiamo i film La salle de bain, Monsieur, La Sevillane, per riportarne solo alcuni). L’incontro si è svolto in lingua francese ed è stato moderato dalla studiosa Maria Giovanna Petrillo, docente all’università degli Studi di Napoli “Parthenope”, supportata, nella traduzione per il pubblico italiano dalla brava interprete Gabriella Rammairone.

In particolare, la seconda sera, dopo la proiezione de La Patinoire, un suo film del 1998, Toussaint ha incantato il pubblico con una serie di pertinenti rimandi al cinema italiano e francese.WhatsApp Image 2019-04-12 at 22.11.47

Nella sala gremita, oltre ai rappresentanti della stampa e ai numerosissimi studenti e dottorandi spiccano i nomi dell’ambasciatore francese Christian Masset e dell’Assessora alla Cultura del Comune di Caserta, Tiziana Petrillo.

In sala, inoltre, illustri rappresentanti dell’accademia partenopea (Jana Altmanova, Maria Centrella, Federico Corradi, Michele Costagliola d’Abele, Sarah Pinto, Angela Buono dell’Università degli Studi di Napoli L’Orientale; Valeria Sperti e Silvia Disegni della Federico II, Carmen Saggiomo e Lucia Abbamonte dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, Raffaella Antinucci, Rorita Canale, Viviana D’Aponte e Claudio Grimaldi dell’Università Parthenope), Emilia Surmonte dell’università della Basilicata, Roberto Addino dell’Università di Salerno, Gabrielle Le Tallec dell’università Paris XIII e Christine Fèvre-Pernet dell’Università di Reims Champagne-Ardenne. Puntuale il segretario nazionale della Società Italiana dei Francesisti, Aldo Antonio Cobianchi, accompagnato dalla fiduciaria di Caserta, Carmina Conte e da molti soci.

WhatsApp Image 2019-04-12 at 22.36.27Da tifoso quale è (memorabili i saggi Football e La malinconia di Zidane immortala il calcio come “gesto calligrafico”), non è mancata la tappa allo stadio di Napoli dove Toussaint ha potuto assistere all’incontro non proprio felice tra il Napoli e il Genova domenica scorsa, ieri, invece ha voluto prenotare in una nota pizzeria napoletana e con l’Arsenal sappiamo che non è proprio andata benissimo per usare un eufemismo. Dovrà ritornare …

Una visita al Museo di Capodimonte in occasione dell’inaugurazione della mostra dedicata a Caravaggio (cio ha dedicato un testo), una puntata al Madre per Robert Mapplethorpe (presente in numerosi rimandi citazionali in alcuni suoi romanzi) e una tappa a Villa Doria D’Angri, la prestigiosa sede di rappresentanza dell’università “Parthenope”, accompagnato dal direttore del dipartimento degli Studi Economici e Giuridici, professore Antonio Garofalo, hanno completato il tour di Toussaint e signora. Chissà se nel prossimo romanzo si potrà intravedere, alla maniera di Toussaint, la bella città partenopea … certo è che in occasione della seconda riedizione della Salle de bain in italiano (esce con la casa editrice Amos a settembre, tradotto dal suo fedelissimo Roberto Ferrucci) Toussaint ha promesso di fare tappa anche a Caserta, proprio per rispettare la tradizione dei viaggiatori del grand tour.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7806 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Come eravamo, nel libro di Luca Palermo gli anni 70 a Caserta

Claudio Sacco – È per venerdì 15 giugno alle ore 18,30 la presentazione del volume di Luca Palermo «Caserta 70. Movimenti artistici in Terra di Lavoro». L’evento si terrà presso

Primo piano 0 Comments

Napoli Moda Design. Opening a Villa Pignatelli

Maria Beatrice Crisci C’è grande attesa per l’opening di Napoli Moda Design questa sera a Villa Pignatelli. La manifestazione ideata e diretta dall’architetto Maurizio Martiniello quest’anno ha come tema “LuxuryIdeas”, ed è in programma fino al

Attualità 0 Comments

La Reggia Outlet s’illumina di meno, ma risplendono i saldi

(Maria Beatrice Crisci) – “M’illumino d’immenso” scriveva il poeta Giuseppe Ungaretti nel 1917, proprio un secolo fa. Parafrasando i celebri versi della poesia “Mattina”, la trasmissione Caterpillar di Rai Radio

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply