Suor Orsola Benincasa. Parte la didattica a distanza

Suor Orsola Benincasa. Parte la didattica a distanza

Claudio Sacco – “Tu resta a casa: UNISOB viene a casa da te”. Si chiama così il piano straordinario di didattica online messo appunto dall’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già sede del più grande Polo accademico della comunicazione nel Mezzogiorno, per fronteggiare le nuove necessità didattiche al tempo del Coronavirus e rilanciare con forza anche il messaggio del governo e dei medici del #restateacasa. Un piano partito puntualmente ieri, nella data già fissata per l’inizio delle lezioni del secondo semestre.

Tre le diverse tipologie di lezioni previste. Le lezioni in diretta in modalità streaming (con la possibilità per gli studenti di segnalare via chat al docente dubbi, riflessioni e domande e ricevere risposta in tempo reale), lezioni in diretta in modalità ‘riunione’ (con la possibilità per gli studenti anche di interagire con il docente e tra di loro come abitualmente avviene nelle aule universitarie) e lezioni ‘on demand’, come nelle moderne piattaforme di fruizione di formazione online, con la possibilità, quindi, di seguire la lezione in ogni momento della giornata.

“Voglio ringraziare pubblicamente tutte le componenti della nostra ‘squadra’ di Ateneo – sottolinea il Rettore del Suor Orsola, Lucio d’Alessandro – ed in particolare il manager didattico, prof. Natascia Villani, attorno al quale abbiamo costruito un magnifico gruppo di docenti, amministrativi e studenti che ha lavorato giorno e notte da remoto per realizzare in pochissimi giorni questo importante piano di intervento a sostegno delle nuove esigenze didattiche dell’Università. Un obiettivo realizzato sfruttando anche il prezioso know-how del nostro Centro di Lifelong Learning che da anni ha sviluppato ormai moderni sistemi digitali di integrazione della didattica senza però mai trascurare la priorità dell’insegnamento ‘in presenza’ che è la vera ricchezza della formazione dei giovani, che speriamo di rincontrare presto nelle nostre aule universitarie dove si cresce quotidianamente anche e soprattutto con il confronto umano tra docenti e studenti e con la pratica professionale che noi anticipiamo in aula come momento essenziale del percorso didattico”.

Il piano di didattica online dell’Università Suor Orsola Benincasa, nato per affrontare la necessità specifica, prescritta anche dal Governo, di stare a casa durante l’emergenza Coronavirus, si estende a tutti i percorsi formativi dell’Ateneo, compresi i numerosi Master e le Scuole di Specializzazione di ogni settore. Ed è un piano che prevede anche degli interventi amministrativi a sostegno degli studenti e delle loro attualità necessità, come il differimento del pagamento delle tasse o il rinvio a Maggio della sessione straordinaria di laurea.

Da Platone ad Elisa Frauenfelder: i grandi Maestri per ripartire con le lezioni in un momento drammatico

Χαλεπά τὰ καλά (Le cose belle sono difficili)”. Le lezioni ‘online’ del secondo semestre dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ieri sono iniziate con una citazione di Platone quanto mai appropriata al momento emergenziale che è stata l’abbrivio della lezione del filosofo Gennaro Carillo, professore ordinario di Storia del pensiero filosofico in seno al Dipartimento di Scienze umanistiche diretto da Paola Villani che domani avvierà il suo corso di Letteratura italiana e fondamenti di retorica per la comunicazione.

Il ricordo di una grande Maestra della pedagogia italiana come Elisa Frauenfelder, ha, invece, aperto le lezioni del Dipartimento di Scienze formative, psicologiche e della comunicazione diretto da Enricomaria Corbi. “Ieri abbiamo ripreso le lezioni con entusiasmo ed ottimismo – racconta Fabrizio Manuel Sirignano, professore ordinario di Pedagogia generale – perché, come ci ha insegnato la Frauenfelder, a cui il nostro Ateneo dedica anche una sua aula oltre ad un prestigioso Premio internazionale, le grandi sfide della complessità possono e debbono essere anche l’occasione per trovare nuovi stimoli e nuove opportunità e questo vale anche e soprattutto nei settori della didattica e della ricerca”.

I problemi giuridici delle libertà personali al tempo dell’emergenza del Coronavirus, di cui tanto si dibatte in questi giorni, saranno inevitabilmente tra i nuovi temi delle lezioni del Dipartimento di Scienze Giuridiche, così come evidenzia il suo direttore, il costituzionalista Tommaso Frosini.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8254 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

La guerra a Caserta, il ricordo del disastroso bombardamento

Luigi Fusco – Settantotto anni fa la città di Caserta visse uno dei suoi momenti più bui. Già stremata dalle condizioni di povertà dettate dal secondo conflitto mondiale ancora in

San Rufo apre le porte al contemporaneo. Sei artisti incontrano il territorio

Pietro Battarra – Ci sono luoghi consacrati alla memoria, luoghi di grande fascino che hanno dalla loro parte una storia artistica, monumentale ma anche sociale. Basta camminare per le strette

Attualità 0 Comments

Caserta, giuramento di Ippocrate per 170 medici nuovi iscritti

Maria Beatrice Crisci  – Generazione di medici a confronto. Un passaggio di consegne tra chi ha compiuto mezzo secolo di professione medica e chi invece si accinge a esercitare lo stesso

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply