Tennis Club Caserta, Massimo Rossi alla guida del circolo di via Laviano

Tennis Club Caserta, Massimo Rossi alla guida del circolo di via Laviano

(Comunicato stampa) -Massimo Rossi torna alla guida del circolo del tennis di via Laviano a Caserta. Nei giorni scorsi i soci del sodalizio tennistico casertano, fondato nel 1959, hanno proceduto come da statuto alle elezioni per  il rinnovo del consiglio direttivo per il quadriennio 2023-2027. Presidente è stato eletto Massimo Rossi che torna alla guida del circolo dopo sette anni, avendo guidato il sodalizio tennistico dal 2009 al 2015,  gli successe Fabio Provitera e con le elezioni attuali c’è stato un nuovo passaggio di testimone fra i due. Il ruolo di vicepresidente e tesoriere sarà ricoperto da Aurelio Scotti; segretario sarà Gianpaolo Papiro.

Il nuovo esecutivo ha delineato anche gli incarichi: Espedito Scala sarà il responsabile delle risorse umane e dei rapporti istituzionali; Mario Basile  responsabile delle strutture; responsabili della direzione sportiva saranno Pasquale Corvino ed Aurelio Scotti; il ruolo di responsabile delle attività sociali/culturali è stato assegnato a Patrizia Manzella, prima donna a far parte del consiglio direttivo del circolo.

Il collegio dei revisori dei conti è composto da Mario Pavone, Pasquale Pilla e Guglielmo Masiello.

Saranno loro, i componenti del nuovo consiglio direttivo a portare avanti l’attività del sodalizio ed a curare l’organizzazione dell’edizione del 2024 degli internazionali femminili.

“La storia  – e il tennis fa parte della storia – non potrà e non dovrà mai scomparire” dichiara il presidente Massimo Rossi. 

About author

You might also like

Spettacolo

Che gran comandante! Edoardo De Angelis maestro alla Reggia

Maria Beatrice Crisci – Edoardo De Angelis protagonista questo pomeriggio del primo appuntamento di Maestri alla Reggia, la rassegna dell’Università Vanvitelli dedicata agli incontri di cinema nella Reggia di Caserta. Ad accogliere il regista

Primo piano

Teatro Pubblico Campano. Un Fondo di Garanzia per le Idee

Il Teatro Pubblico Campano, nella doverosa e sensibile considerazione di questo particolare transito storico, ha voluto istituire, attraverso Nuove Sensibilità 2.0, un vero e proprio Fondo di Garanzia per le Idee, un fondo

Comunicati

Oromare, la Cna Orafi chiama il settore campano a confronto

-Il settore orafo come leva di promozione e sviluppo del Made in Italy, partendo dalla culla dell’oreficeria: Napoli e il suo Borgo Orefici. Ma anche e soprattutto confronto e condivisione