Un’Estate da Re, Mario Biondi protagonista alla Reggia

Un’Estate da Re, Mario Biondi protagonista alla Reggia

-Tutto esaurito per il terzo appuntamento di Un’Estate da RE alla Reggia di Caserta: domani sera, alle ore 21.00, Mario Biondi porterà sul palco della rassegna musicale estiva i suoi brani più celebri e quelli contenuti nel suo nuovo album “Romantic”.

Dopo il successo dei primi due concerti – i Carmina Burana e “Fabrizio De André Sinfonico” con Peppe Servillo e Ilaria Pilar Patassini – Un’Estate da RE fa tappa nel mondo della musica soul con uno degli interpreti italiani più rappresentativi del genere, sia in Italia che all’estero. 

“Romantic” è un progetto interamente dedicato all’amore in tutte le sue forme, dal legame di coppia a quello fraterno, all’amore per i genitori e i figli. Il romanticismo inteso nelle sue varie declinazioni è il fil rouge dei 12 brani su cd e 15 brani in digitale, musicassetta e LP che compongono questo album, nello specifico 6 inediti e 9 rivisitazioni scelte principalmente dal repertorio internazionale.

Uscito lo scorso 18 marzo, “Romantic” è fortemente caratterizzato dalla produzione curata dallo stesso Mario Biondi con Massimo Greco e David Florio: tutti i brani sono stati registrati in maniera analogica, scelta che conferisce un suono molto caldo e autentico all’intero album che richiama fortemente le sonorità degli anni ’70. Le tracce sono state registrate, come accadeva all’epoca, con take collettive in cui tutti i musicisti hanno suonato insieme nella stessa sala andando ad esaltare la magia della condivisione e l’effetto interplay. Tale direzione ha reso unica l’esperienza in studio ed è stata stabilita fin da subito per ricreare le atmosfere originali dei brani che sono stati reinterpretati.

Un’Estate da RE è programmata e finanziata dalla Regione Campania (fondi POC 2014-2020), organizzata e promossa dalla Scabec in collaborazione con il Ministero della Cultura, la Direzione della Reggia di Caserta, il Comune di Caserta e il Teatro Municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno, con la direzione artistica delMaestro Antonio Marzullo.

👩‍💻Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9783 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Giornata Mondiale dell’Alimentazione. La Vanvitelli in campo

Claudio Sacco  – L’Università Vanvitelli celebra domani mercoledì 16 ottobre la Giornata Mondiale dell’Alimentazione, giunta alla 74esima edizione. Il Dipartimento di Scienze e tecnologie ambientali, in via Vivaldi, ha infatti

Primo piano

Book delivery, tu scegli il libro e la Biblioteca viene a casa tua

Claudio Sacco -Parte ufficialmente a Caserta il servizio di book delivery. Se non puoi andare in Biblioteca, la Biblioteca viene da te! Gli organizzatori fanno sapere: «L’idea è nata dalla rete

Arte

Giovanni Tariello a Casertavecchia, mostra nelle antiche mura

Maria Beatrice Crisci  – «DemetrAtenaDioniso. Lo mio paese» è il titolo della mostra personale di Giovanni Tariello che si inaugura domani 24 agosto a Casertavecchia, al Conte Spencer. Le opere dell’artista