Villaggio dei Ragazzi, da settembre il Micro-Nido e la Scuola dell’Infanzia

Villaggio dei Ragazzi, da settembre il Micro-Nido e la Scuola dell’Infanzia


Claudio Sacco

-Dopo anni di chiusura ripartono i servizi all’infanzia della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, Micro-Nido e Scuola dell’Infanzia. Il micro nido ospiterà 10 piccoli, di età compresa fra i 3 e i 36 mesi; la Scuola dell’infanzia, invece, accoglierà 20 bambini dai 3 ai 5 anni. La riapertura avverrà nel pieno rispetto delle norme in materia anti Covid 19.  “Il compito che ci attende – ha affermato il Commissario straordinario Felicio De Luca (foto) –  è di assicurare che le condizioni di sicurezza siano tali da garantire pienamente la salute e il benessere dei bambini e delle bambine durante la loro permanenza al Villaggio. A tal fine sono state previste misure organizzative, igienico-sanitarie e comportamentali volte alla prevenzione e al contenimento del contagio da coronavirus”.  I servizi relativi all’intrattenimento educativo dei bambini saranno resi all’interno dello storico “asilo” dell’Ente da un’equipe di maestre ed educatrici competenti, che mireranno, con passione e professionalità, a favorire la crescita psico-fisica del bambino, la formazione e la socializzazione. L’ “Asilo” e l’annessa Scuola dell’Infanzia sono dotati di spazi adeguati e di aree specificamente studiate per il divertimento dei piccoli ospiti, confortevoli e accessoriate, con zone deputate al riposo, alla mensa, alle attività ludico-ricreative e formative quotidiane. Il progetto educativo-pedagogico, ovvero il documento in cui si definisce l’identità pedagogica del servizio, gli intenti educativi di fondo e l’indirizzo metodologico, sarà oggetto di apposita presentazione da parte dello stesso De Luca. Aperte dunque le iscrizioni per le quali, qualora le richieste dovessero eccedere il numero dei posti disponibili, verrà predisposta un’apposita graduatoria.

Per eventuali ulteriori informazioni, sarà possibile inoltrare richiesta all’indirizzo:direzione@villaggiodeiragazzi.it o contattare il numero telefonico 0823/207301.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7781 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

PulciNellaMente porta a Caserta la piazza del sapere atellano

(Maria Beatrice Crisci) Per una sera Caserta è diventata città atellana. L’incontro all’enoteca provinciale Vigna Felix di via Cesare Battisti ha visto la comunità di Sant’Arpino portare una testimonianza di operosità

Spettacolo 0 Comments

Ottavia Piccolo porta Enigma al Comunale di Caserta

(Luigi D’Ambra) – Ci aspetta un’inizio settimana teatrale a Caserta. L’appuntamento è per lunedì 20 febbraio alle 20,45 al Teatro Comunale Costantino Parravano. Sul palco casertano ci sarà Ottavia Piccolo,

Spettacolo 0 Comments

E voilà! Tato Russo porta la crisi del teatro in un café chantant

(Maria Beatrice Crisci) – E voilà! Tredici attori sulla ribalta, più quattro orchestrali, più scenografo, tecnici. Insomma, un grande spettacolo, di quelli che non si vedono più in giro. Tato Russo ha

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply