A Eataly Roma le tipicità dell’Alto Casertano. Un successo!

A Eataly Roma le tipicità dell’Alto Casertano. Un successo!

L’Alto Casertano conquista Eataly. Fino al 7 agosto, il Gal Alto Casertano, il gruppo di azione locale che abbraccia ben 48 Comuni della provincia, e Fattorie Montane, il consorzio che commercializza i prodotti a Marchio d’Area, saranno presenti, con un proprio spazio espositivo, aperto dalle 9 alle 24, nel magastore di Eataly Roma, in piazzale XII Ottobre. La catena fondata da Oscar Farinetti e specializzata nella vendita e nella somministrazione di generi alimentari italiani di alta qualità sta dedicando il mese di agosto alle eccellenze enogastronomiche del Sud e, in questo viaggio ideale, “condito” da festival, allestimenti artistici, corsi di cucina, attività didattiche e da degustazioni, non poteva, certo, trascurare le peculiarità di una terra fertile e incontaminata, compresa tra il Matese, il Monte Maggiore e il Monte Santa Croce, dove è ancora possibile vivere a contatto con la natura e l’attenzione per i prodotti è da sempre un’ossessione. Nel paniere partito alla volta di Roma, un’accurata selezione di vini, di legumi, di miele, di taralli dell’Alto Casertano, cui si è aggiunta la pasta fresca, uno dei pilasti della cucina del Bel Paese; tutti di provenienza certificata, sottoposti a rigidi disciplinari a garanzia di chi compra e rispettosi degli ecosistemi in cui avviene la produzione, la cui salubrità è, peraltro, assicurata da un innovativo biomonitoraggio. «Il nostro sogno – dichiara Pietro Andrea Cappella, coordinatore del Gal – è riuscire a portare sulle tavole degli italiani l’identità di un popolo che condivide storia, tradizioni, confini geografici e colture. È un percorso impegnativo ma avvincente, nella direzione di forme di acquisto responsabili e di economie sostenibili». «Fattorie Montane – aggiunge Giovanni Esposito, presidente del consorzio – ha “colto” le potenzialità del brand “Alto Casertano”, in grado di garantire la difesa degli acquirenti e dei produttori, incentivare il turismo e, più in generale, la crescita delle capacità attrattive di una terra meravigliosa». Grazie al Marchio d’Area, segnalato come “best practice” tra le iniziative europee finanziate dai programmi “Leader”, le tipicità dell’Alto Casertano sono riconoscibili e, quindi, nello stesso tempo, oggetto di promozione e soggetti promotore di un sistema virtuoso.

Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7163 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Editoriale

26 luglio, Sant’Anna. A Caserta la religione si mette in strada

Augusto Ferraiuolo*, foto di Bruno Cristillo – Scrivere sulla festa di Sant’Anna è per me lavorare su un doppio registro: in primo luogo, quello del casertano che fin da bambino andava

Primo piano

Fumo di Londra, arriva la Campania con tutta la sua arte

(Enzo Battarra) – L’Istituto Italiano di Cultura a Londra è in Belgrave Square. E’ qui che domani martedì  8 novembre alle ore 12 si terrà l’incontro “Campania, tutta l’arte che vuoi”. L’appuntamento

Comunicati

La pallavolo si racconta al Campus Manzoni, diretta streaming

L’emergenza Covid non ferma la sete di cultura del liceo Manzoni di Caserta. Continuano gli appuntamenti di cultura sportiva promossi dalla dirigente scolastica Adele Vairo, con la collaborazione del Dipartimento di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply