Alessandro Borghese, lo chef fa entrare lo speck nella Reggia

Alessandro Borghese, lo chef fa entrare lo speck nella Reggia

Enzo Battarra

Borghese Senfter 2Una lunga tavolata con 160 posti accolta in un gazebo trasparente. Ma soprattutto ospitata in uno dei quattro cortili della Reggia di Caserta. Un luogo straordinario. E per chi vive la città questo è il cortile consacrato alla musica. Qui lo scorso anno si sono tenuti gli omaggi alla classica e alla sinfonica, con Antonio Pappano che ha diretto la Nona di Beethoven e Daniel Oren che ha condotto il Nabucco. In precedenza i concerti, solo per citare gli scorsi anni, di Pino Daniele, Franco Battiato, Claudio Baglioni, i Pooh.

Ebbene, per una serata questo cortile dai perfetti equilibri architettonici disegnati da Luigi Vanvitelli è stato consacrato alla grande cucina per la cena di festeggiamento del 160esimo anniversario del brand Senfter, quello dello speck altoatesino. È stato un appuntamento speciale in cui è stato possibile degustare il menu esclusivo pensato dallo chef Alessandro Borghese, un evento vissuto in simultanea in quattro location italiane: San Candido, luogo di produzione dell’azienda Senfter, Milano, Bologna  e appunto Caserta. Ogni tavolata 160 posti a sedere, oltre 600 persone che hanno mangiato in contemporanea le stesse pietanze in quattro angoli d’Italia, e in ogni sede uno chef pronto a dialogare con Alessandro Borghese. A Caserta il bravo Roberto Di Pinto.

Borghese Senfter 5#SenfterSocialTable è stato il titolo della serata, che ha visto tutti i partecipanti seduti allo stesso tavolo, proprio per promuovere la conversazione e la socializzazione. Molta la tecnologia impegnata. Tutte le location erano collegate tra loro tramite grandi schermi posizionati agli estremi dei tavoli che, in diretta streaming, hanno unirto gli italiani in un’unica, grande festa gastronomica. Base logistica a San Candido per Alessandro Borghese, che non solo ha mostrato la sua abilità di chef, ma ha anche confernmato le sue doti di esperto conduttore televisivo.

Borghese Senfter 3Le pietanze sono state tutte contraddistinte dalla presenza dello speck Senfter. Il menù è stato approntato tenendo conto della localizzazione regionale delle tre “piazze” esterne a San Candido. Si è partiti con un welcome dall’Emilia Romagna, un erbazzone con speck accompagnato da un calice di Franciacorta. Entrée campana con un tramezzino di parmigiana di mozzarella e speck con pomodori canditi e olio al basilico, da bere un Prosecco millesimato. Dall’Emilia Romagna anche l’antipasto con bocconcini di salmone alle erbe con salsa di asparagi e speck croccante, accompagnato da un bicchiere di Moscato Giallo 2016 IGT Marco Donati. Primo e secondo piatto lombardi: risotto alla scapece di carote con Quartirolo e speck, accompagnato da Pinot Nero DOC 2015 Marco Donati, e ossobuco di rana pescatrice con gremolada allo speck e bietole saltate, servito con un cakice di Lagrein 2015 DOCG Marco Donati. Dolce campano! Un babà con crema pasticciera al bergamotto, amarene e… polvere di speck servito con un Moscato d’Asti 2015 DOCG dell’azienda agricola Ghiga.

Che dire? Un cin cin alla splendida serata!

Condividi questo articolo:

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5520 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Oltre le due culture, Chiara Saraceno alla Vanvitelli

Maria Beatrice Crisci E’ Chiara Saraceno, docente, scrittrice e editorialista, la protagonista del nuovo incontro del ciclo “Oltre le Due Culture” in programma per lunedì 8 maggio alle ore 11 nell’Aulario di

Condividi questo articolo:
Primo piano

Il Caserta Campania Pride invade la città. Il sindaco Marino: “Stop alle polemiche”

(Beatrice Crisci) – Giornata clou per il Campania Caserta Pride organizzato dalle associazioni lesbiche, bisessuali, gay e transessuali. Tantissime le persone arrivate non solo da Napoli, ma anche dal Molise

Condividi questo articolo:
Primo piano

Carlo e Raimondo, la strana coppia narrata da Rosanna Cioffi

Pietro Battarra – Carlo di Borbone e Raimondo di Sangro, che strana coppia! Giovedì 14 dicembre alle ore 17,30 nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta è in programma l’ultimo

Condividi questo articolo:

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply