Andy Warhol sbarca a Capri

Andy Warhol sbarca a Capri

(Mario Caldara) – L’arte è forse ciò che, più di ogni altra cosa, rimane indelebile nella storia. L’arte è la più grande eredità che l’essere umano possa lasciare alle generazioni future. Dell’arte si parla sempre, resiste nei cuori e nelle menti, anche a distanza di centinaia, o addirittura migliaia, di anni. Alcuni dicono che ciò che di più bello l’uomo sappia esprimere e sappia mostrare al suo prossimo, trova la sua sintesi proprio nell’arte. Il caso della Pop Art, corrente artistica nata nella seconda metà del ventesimo secolo, non fa differenza. Anzi, se si pensa al movimento dell’arte popolare, non si può non pensare immediatamente all’artista di riferimento della corrente, il maestro assoluto, una delle figure di spicco dell’arte moderna, Andy Warhol. Lui non ha bisogno di presentazioni. Nonostante sia scomparso nel lontano 1987, Warhol vive attraverso le sue opere. È per questo che, sapere che suoi trenta lavori sono a Capri dal 29 luglio fino al 10 settembre, è un po’ come se sull’isola ci fosse arrivato Warhol stesso. Le sue opere sono visibili alla Galleria AICA Andrea Ingenito Contemporary Art, una mostra nominata Andy Warhol Summer Pop Capri, un successo già scritto, che ancora una volta lega la bellezza dell’arte con quella del mare. Tra le opere, ci sono le serigrafie più acclamate e famose e quelle meno conosciute, provenienti da collezioni internazionali pubbliche e private. Tra queste non poteva mancare Vesuvius, del 1985, esplicitamente legata al contesto campano, nata con l’incontro tra Warhol e Lucio Amelio. O, ancora, Marilyn, uno dei pezzi più noti al pubblico, ricordando, poi, che, a quel tempo, molti personaggi pubblici e icone ambivano a farsi ritrarre dall’artista, segno della considerazione generale che si aveva di lui, capace con le proprie “invenzioni” di innalzare lo status di chiunque. Inoltre, durante il periodo della mostra, è possibile ammirare, nell’atrio di Villa Lysis, un disegno a carboncino di Warhol risalente al 1978, che ricalca una foto del fotografo Wilhelm von Gloeden, realizzata a sua volta sul finire del diciannovesimo secolo. Un grande maestro sbarca a Capri. Un grande maestro continua a regalare emozioni.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8823 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Carditello, al via i lavori di restauro e valorizzazione del Sito

Claudio Sacco  – Carditello, ci sono novità per il Real Sito.  E’ di oggi, infatti, la notizia della consegna dei lavori di restauro conservativo e di valorizzazione del Real Sito, finanziati

Primo piano

Instituto Cervantes, Ramón tra le avanguardie e Napoli

L’Instituto Cervantes di Napoli celebra Ramón Gómez de la Serna con una conferenza di José Vicente Quirante Rives e una lettura collettiva online. Giovedì 14 gennaio dalle ore 16.30 sulla piattaforma Zoom si terrà

Primo piano

Leggiamo al Museo. Alla Reggia le avventure tra le pagine

Luigi Fusco -Tutto pronto per la quarta edizione di “Leggiamo al Museo. Avventure tra le pagine” alla Reggia di Caserta. L’appuntamento è attesto per sabato 12 novembre, alle 16.30, presso