Balli, canti e suoni per il Carnevale a Marcianise

Balli, canti e suoni per il Carnevale a Marcianise

Claudio Sacco -Sabato 22 febbraio l’associazione culturale RADICI in collaborazione con le associazioni Risvegli Culturali, Popolo VinCanto, 30 Allora e Arena di Helas,  presenta l’undicesima edizione  di “Marcianise ‘ncopp ‘o tammurro ‘a festa ‘e Carnavale”  il  grande raduno spontaneo di balli, canti e suoni popolari del basso casertano.

Nel palazzo della cultura “Monte dei Pegni” in via Duomo civico 9 si  darà  il via al carnevale marcianisano, si accenderà un genuino clima di festa con balli e canti sul tamburo, al centro della corte vecchie e giovani mani percuoteranno castagnette e tammorre scandendo ritmi forti, decisi, travolgenti che ricordano a tratti arcaiche sonorità guerresche, suono ossessivo sul quale inizia la danza che da noi diventa sfida e resistenza.

L’evento, col patrocinio morale del Comune di Marcianise e dell’ICHNET – Comitato per la Promozione del Patrimonio Immateriale, ha lo scopo di salvaguardare e tramandare le nostre tradizioni, infatti l’iniziativa affonda le sue radici nella più autentica tradizione carnevalesca di Marcianise e dintorni.

Alle ore 18 si inizierà con ben due incontri culturali (stage):

seminario di Tamburello a cura di Andrea Piccioni presso la Biblioteca Federico Quercia in via Duomo (su prenotazione).

– seminario di Ballo sul Tamburo dei Monti Lattari a cura di Catello Gargiulo e Hiram Salsano presso il palazzo Monte dei Pegni in via Duomo (su prenotazione).

Alle 20:00 tradizionale “chiagnuta ‘a Carnavale” cantando sfottò ‘ncopp ‘o tammurro, con ballo e canto tipico del circondario marcianisano. Tra una battuta e l’altra, allieterà i caratteristici angoli dell’antica corte con la sua godin multiac classica, l’amico Augusto Ausanio in “Parole tra le corde monologo per chitarra”.

Alle 20:30 performance teatrale carnevalesca a cura dell’associazione “30 Allora”.

Alle 21:00 sarà la volta della “ Tauros Folk Band” di Tuoro la banda dei pulcinella, gruppo della tradizione bandistica che farà da cornice con il canzoniere napoletano a ritmo di tarantella.

Alle 21:30 inizierà il “raduno spontaneo di musica popolare”  al quale accorreranno paranze da tutta la Campania per un confronto imperdibile tra varie tradizioni musicali.

Anche in caso di pioggia la manifestazione si svolgerà regolarmente essendo la location al coperto.

Tutta la cittadinanza è invitata

Info: www.radicimarcianise.altervista.org

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8252 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

La vestizione di Maria Carolina, che spettacolo alla Reggia

(Luigi D’Ambra) – Chi avrebbe mai pensato di vedere la Regina Maria Carolina svestita? E’ successo alla Reggia di Caserta grazie all’associazione Favole Seriche. La sala Ferdinando II è stata,

Primo piano 0 Comments

Lingua e cultura francofona. Università riunite all’Orientale

Antonella Guarino – Tutti gli Atenei Campani e della Basilicata riuniti all’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, Palazzo Du Mesnil a Via Chiatamone, domani 7 marzo per celebrare e valorizzare la lingua e

Vanvitelli per l’Arte. Varco, la collezione donata all’Università

Claudio Sacco – Il titolo è “Varco” ed è l’acronimo del progetto “Vanvitelli per l’Arte Contemporanea”. Lunedì 7 maggio l’Aulario di via Perla a Santa Maria Capua Vetere ospiterà a

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply