Big Date, al Itis Giordani il Progetto «A scuola di coesione»

Big Date, al Itis Giordani il Progetto «A scuola di coesione»

Redazione -Lunedi 10 febbraio nel Future-Labs dell’Istituto Giordani di Caserta si terrà l’incontro “Big Data: il valore dei dati. Tecniche di ricerca ed utilizzo degli opendata”, durante il quale interverranno Ciretta Napoletano, responsabile dell’Unità organizzativa Servizi alle Imprese e Sviluppo Economico del Territorio, Statistica della Camera di Commercio di Caserta. Quindi, Mariangela Sposito, Istruttore statistico informatico dello stesso Ente camerale.


L’incontro si inserisce nel progetto “A Scuola di Open Coesione” del Dipartimento per lo sviluppo della coesione economica, ed è il primo di una serie di eventi che gli alunni del “ROBOTIK Team” della 4B trasporti e Logistica e 4A Meccanica e Meccatronica, stanno organizzando. L’istituto Giordani, diretto dalla preside Antonella Serpico, supportato da Antonia Girfatti del centro Edic di Caserta, partecipa per il quarto anno al progetto.


“ASOC”, hanno spiegato i referenti Gallicola e Moniello, rappresenta un percorso didattico innovativo, realizzato anche come percorso di alternanza scuola lavoro, finalizzato a promuovere e sviluppare nelle scuole italiane principi di cittadinanza attiva e consapevole, attraverso attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici europei e nazionali. Nella nota si legge: «Il progetto permette di sviluppare competenze digitali, statistiche e di educazione civica, per aiutare gli studenti a conoscere e comunicare, con l’ausilio di tecniche giornalistiche, come le politiche pubbliche, e in particolare le politiche di coesione, intervengono nei luoghi dove vivono. Attraverso le attività, i ragazzi producono contenuti multimediali sul loro territorio e su uno o più interventi finanziati dalla politiche di coesione; contribuiscono con report a raccontare le loro osservazioni e diffondere i dati che hanno raccolto sulla piattaforma Monithon.it e, tramite tecniche di storytelling, e comunicazione innovativa, attraverso anche l’uso dei social, raccontano storie di sviluppo territoriale, presentando le caratteristiche socio economiche, culturali o ambientali dei territori in cui vivono. Si tratta una esperienza molto complessa, ma anche molto interessante, realizzata grazie alla sensibilità della dirigente Serpico che ci sostiene nella partecipazione ad iniziative di educazione alla legalità. La dirigente Serpico ha evidenziato «come trasparenza e partecipazione, realizzata attraverso la disponibilità, l’accesso e il riutilizzo degli OPEN DATA, siano i pilastri dell’open government, anche se per portare benefici ai cittadini, la trasparenza deve essere fruibile oltre che tempestiva e la partecipazione deve essere intesa non solo come consultazione ma come co-progettazione. Solo così evolve davvero la democrazia. A differenza delle edizioni precedenti, durante le quali i ragazzi avevano scelto di monitorare progetti afferenti al settore Cultura e Turismo, quest’anno hanno preferito un percorso che fosse più vicino al loro indirizzo di studi. Dal sito opencoesione gov.it è stato scelto il progetto ITALROBOT.SRL, una start up innovativa nel settore della robotica e dell’automazione, nata dalla Divisione di Automazione e Robotica Industriale della TEA Impianti SrL, azienda campana leader nel settore dell’automazione industriale, con un’esperienza trentennale nell’assemblaggio robotizzato dei quadri elettrici. Il finanziamento afferisce al tema della “Ricerca ed Innovazione”, Natura “Incentivi alle imprese”, sostegno alla domanda di richiesta ed innovazione da parte delle imprese». L’ingegnere Capasso A.D, dell’ITALROBOT, sottolinea: «La ricerca applicata è uno degli obiettivi principali della sua azienda, con il fine principale di mettere in comunicazione le esigenze reali dei vari settori industriali e non, centri di ricerca al fine di costruire prototipi da immettere sul mercato».
Prossimo appuntamento il 2 marzo per l’evento della Settimana Internazionale dell’Amministrazione Aperta, con l’intervento di Sonia Palmieri, assessora regionale al Lavoro e alle Risorse Umane, il Centro Edic di Caserta, esponenti di Confindustria ed esperti nel settore della Trasparenza Amministrativa e Accesso Civico.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8252 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Carceri e Covid, i garanti dei detenuti dal Prefetto di Caserta

Stamattina il Garante Regionale dei detenuti Samuele Ciambriello e la Garante Provinciale Emanuela Belcuore sono stati ricevuti dal Prefetto della città di Caserta Raffaele Ruberto e dal capo del Gabinetto,

Al D2.0-box di Caserta i reperti di un progetto di public-art

In occasione della 12esima giornata del contemporaneo AMACI al D2.0-box della dirartecontemporanea|2.0 gallery di Caserta(in via Tommaso Campanella 10 nella frazione di San Clemente) ritrovamento, appunto dei reperti, per rivivere e

Spettacolo 0 Comments

Nancy Brilli e Chiara Noschese, ospiti del Teatro degli Incontri

Maria Beatrice Crisci ph (Giovanni Vastano) – Dopo la tappa casertana lo spettacolo «Manola» con protagoniste Nancy Brilli e Chiara Noschese ha fatto tappa sul palco del Teatro Garibaldi di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply