Bioarchitettura, Teverola presenta i suoi progetti sostenibili

Bioarchitettura, Teverola presenta i suoi progetti sostenibili

– Alle 10,30 di giovedì 16 dicembre conferenza stampa dell’Amministrazione Comunale di Teverola per presentare il “Regolamento Edilizio Sostenibile” [RES] e il “Regolamento del verde”, interrogandosi sui suoi sviluppi territoriali. Ne parlano la professoressa Wittfrida Mitterer -Presidente della “Fondazione Italiana per la Bioarchitettura e per l’Antropizzazione Sostenibile dell’Ambiente” – e il professore Massimo Pica Ciamarra. Il Res sarà illustrato dal responsabile area tecnica l’architetto Davide Vargas. I lavori saranno aperti dai saluti del sindaco Tommaso Barbato. Quindi gli assessori Angela Improta (urbanistica), Pasquale Buonpane (assessore proponente) e Alfonso Fattore (Alfonso Fattore). Codice rosso per il mondo, siamo a uno snodo decisivo, la scienza è chiara: per limitare l’aumento della temperatura globale a 1,5 gradi centigradi, entro il 2030 dobbiamo ridurre le emissioni globali del 45% rispetto al 2010.

I problemi sono planetari, ma è un’illusione pensare che le soluzioni siano demandate soltanto ai grandi della terra. Nel mondo globalizzato ognuno è chiamato ad assumersi la sua porzione di responsabilità. Si confrontano problematiche di scala mondiale con resistenze a vari livelli [individuali, piccoli gruppi, comunità]. Ognuno deve fare la sua parte nella costruzione di una rete di azioni virtuose che contribuiscano a determinare maggiore consapevolezza di appartenenza a un “pianeta comune”. Chi ha responsabilità amministrative ha il compito di predisporre apparati normativi adeguati al cambio di prospettiva.

La vivibilità di una città passa attraverso la “qualità” delle sue architetture [pubbliche e private, edifici e spazi pubblici], ma la “qualità” è una questione complessa di tipo prevalentemente “culturale”. Non esistono norme che possano garantire la “qualità” dell’edilizia cittadina. La sostenibilità invece può essere normata e incentivata. Da una ricerca risulta che il 15% dei comuni italiani ha introdotto norme di sostenibilità nei propri regolamenti, con una distribuzione concentrata al nord. Il primo passo è incrementare il numero di comuni dotati di norme simili, al nord come al sud, raggiungendo al tempo stesso un’omogeneità di argomenti, problematiche e soluzioni.  È una sorta di immunità di gregge da raggiungere.

Il Comune di Teverola dotandosi del “Regolamento Edilizio Sostenibile” [RES] e “Regolamento del verde” propone una azione concreta sulla strada della creazione di positivi “ambienti di vita” Il RES di Teverola – oltre a “norme prescrittive” – individua “norme comportamentali”: punta sulla sensibilità degli utenti e ne chiede la collaborazione. L’impostazione di previsione e controllo ha mostrato il limite dell’assenza di un ragionamento comune. Parole come “conoscenza integrata” e “partecipazione” sembravano relegate alle esperienze degli anni Settanta: tornano invece di attualità innervate dall’esigenza di ascoltare i bisogni dei territori. Il risultato raggiunto da Teverola costituisce una svolta di discontinuità, ma soprattutto avvia processi di confronto nell’intero territorio. Il tema è arrivare a norme di scala territoriale [intercomunale, città metropolitana, regione, nazione] coordinate e condivise.

Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8422 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Sotto una buona stella, così arrivano i Re Magi nel presepio

Luigi Fusco -Con l’Epifania, giungono al cospetto della grotta di Gesù Bambino i tre re Magi. Trattasi del noto episodio legato ai giorni della Natività, che, tuttora, viene rievocato attraverso

Attualità 0 Comments

Panchina rossa al Buon Pastore, stop alla violenza sulle donne

Claudio Sacco – Si è tenuta ieri mattina sul Sagrato della Parrocchia Buon Pastore la cerimonia di dedicazione di una panchina rossa per dire basta alla violenza sulle donne. Un

Primo piano 0 Comments

Notti magiche, eventi nei siti d’arte per la Campania by night

Luigi Fusco – Rivive l’arte di notte nei luoghi della cultura della regione campana. Con l’iniziativa Campania by night, dal 21 giugno e fino al 9 ottobre prossimo, tanti saranno

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply