Buone pratiche, una biblioteca vivente al Parco degli Aranci

Buone pratiche, una biblioteca vivente al Parco degli Aranci

Roberta Greco

-«Senza limiti all’essere umani, senza limiti ai sogni!», è questa l’idea di democrazia alla base dei progetti Fa.B. e LGNeT. Venerdì 25 marzo, dalle 15 alle 18, cittadini italiani e stranieri si incontreranno con i rappresentanti del comitato «Villetta Parco Aranci» per promuovere buone pratiche di cittadinanza attiva. Il luogo scelto per le attività è proprio la villetta del Parco Aranci, dove i volontari ed i minori stranieri, ospitati dalle strutture di Cidis, realizzeranno un murale e una biblioteca vivente.

La biblioteca vivente costituirà uno scambio di storie e testimonianze, volte ad alimentare la partecipazione e l’ascolto. Si tratterà di un modo per raccontare sé stessi ed il mondo dell’accoglienza e dell’integrazione, come sostiene Daniela Monfreda, la responsabile di una delle strutture gestite da Cidis.

Assunta Di Rauso, la referente del comitato «Villetta Parco Aranci» sostiene che creare opportunità di confronto come queste significa consentire ai giovani di crescere in un ambiente più sano e creare un legame con il quartiere di appartenenza. I partecipanti potranno dare forma ai sogni attraverso l’iniziativa del murales promossa da CSC Credito Senza Confini nell’ambito del progetto LGNeT Assistenza Emergenziale co-finanziato dal fondo FAMI (Fondo Asilo Migrazione e Integrazione).

Armati di pennelli e pittura, adulti e bambini potranno partecipare alla realizzazione del murales. La biblioteca vivente, invece, è realizzata nell’ambito del progetto FA.B. (Family based care for children in migration), finalizzato a sostenere e diffondere l’accoglienza dei minori stranieri in famiglia che coinvolge anche altri Paesi oltre l’Italia, tra cui la Spagna, Malta e la Grecia.

Con la biblioteca vivente, ogni lettore avrà la possibilità di scegliere un «libro» per una conversazione durante la quale i prescelti racconteranno la loro esperienza, rispondendo anche alle domande poste dal lettore.

About author

Roberta Greco
Roberta Greco 89 posts

Roberta Greco - Avvocato, ha studiato Giurisprudenza presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, conseguendo la laurea con 110 e lode. Ha studiato presso il liceo scientifico A. Diaz di Caserta. Ha conseguito la certificazione di inglese (C1) ESB e di spagnolo (B2) presso l'Università di Almeria. Attualmente svolge la professione di avvocato ed è consigliere comunale presso il Comune di Caserta. Ha un grande interesse per la politica, il mondo della moda e le altre culture.

You might also like

Primo piano

Anita, il libro di Marilena Lucente edito da Pacini Fazzi Lucca

-E’ uscito ieri, in concomitanza con il 161° anniversario dell’Unità d’Italia, il diciassettesimo volume della Collana “Italiane”, edita da Pacini Fazzi di Lucca e diretta da Nadia Verdile. Dedicato ad

Primo piano

Libriamoci al terzo circolo di Caserta, letture comuni e musica

-L’ I. C. Ruggiero-3°Circolo di Caserta è stato oggi protagonista di “Libriamoci”, un’iniziativa promossa dal Ministero della Cultura e dell’Istruzione, inserita nel PTOF della scuola, il cui scopo è promuovere

Primo piano

Chiesa NS di Lourdes, al via il percorso di formazione civica

Redazione – Un incontro-dibattito di cittadinanza attiva molto interessante quello tenutosi ieri sera presso la Sala “Acutis” della Parrocchia Nostra Signora di Lourdes di Caserta. L’iniziativa è stata promossa da