Carceri. Il garante Ciambriello: bluff dei braccialetti elettronici

Carceri. Il garante Ciambriello: bluff dei braccialetti elettronici

– “Il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria sostiene di averne acquistati 5000 ma intanto anche nella nostra Regione i tempi di attesa per i detenuti che hanno ottenuto un’ordinanza di concessione della misura alternativa della detenzione domiciliare con applicazione del braccialetto elettronico, sono diventati lunghi e vanno sia a compromettere i contenuti del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 e le scelte della Magistratura di Sorveglianza, sia creano sentimenti di angoscia in coloro che ne sono beneficiari. Tale frustrazione e malessere hanno portato un detenuto del carcere di Aversa a compiere un grave tentativo di gesto estremo, scongiurato soltanto grazie alla professionalità e alla prontezza del personale in servizio”. Lo dice Samuele Ciambriello, Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale in Campania.
“Voglio pubblicamente elogiare la Direttrice Reggente del carcere di Aversa, Carla Mauro, per la lettera – denuncia inviata al Ministero della Giustizia – DAP in cui chiede di “interessare nuovamente il ministero dell’interno – dipartimento di pubblica sicurezza- per ogni utile intervento atto a ridurre la lunghezza a dei tempi di attesa, che non soltanto va ad inficiare il criterio di semplificazione sotteso alla normativa deflattiva in parola , ma che soprattutto mina il clima generale dell’ istituto, già provato dal particolare periodo di emergenza nazionale”. La Direttrice, nella lettera inviata anche a me per conoscenza, sostiene di essere in attesa di 10 braccialetti elettronici per i suoi detenuti. È una vergogna, sia la mancanza di braccialetti, sia il fatto di volerli utilizzare per forza per fare uscire i detenuti che devono scontare ancora solo 18 mesi di reclusione, in misura di detenzione domiciliare. Ma la politica ha capito che il carcere è una polveriera con miccia corta?”, conclude il garante campano Ciambriello.

Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8281 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati 0 Comments

Teatro Elicantropo, in scena Riccardo III – Suite d’un mariage

-Sarà in scena giovedì 17 febbraio 2022 alle 21.00 (repliche fino a domenica 20), al Teatro Elicantropo di Napoli, Riccardo III – Suite d’un mariage scritto e diretto da Auretta Sterrantino, con Michele Carvello

Comunicati 0 Comments

Concorso Giovani Artisti Leuciani, sono sette i premi

Riceviamo e pubblichiamo -Due giorni di successi e plausi per il Liceo Artistico “San Leucio” che ha accolto tantissime famiglie e tantissimi giovani per la due giorni di apertura al

Primo piano 0 Comments

Modello Welfare Caserta, alla Croce Rossa il coordinamento

Claudio Sacco – Il Comune di Caserta dà il via al “Modello Welfare Caserta”, un’attività di coordinamento delle iniziative di volontariato svolte sul territorio cittadino nata con l’obiettivo di rendere

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply