Casa Morra, nasce a Napoli un nuovo museo d’arte

Casa Morra, nasce a Napoli un nuovo museo d’arte

(Mario Caldara) – Napoli e l’arte hanno un legame indissolubile. Numerosi sono stati i personaggi che, dopo aver visto questa città, sono rimasti affascinati a tal punto da sentire il bisogno di dar sfogo al proprio estro artistico, dedicandole poesie, canzoni, dipinti. Napoli, una bellezza, una musa, che di arte si ciba e che arte dona. Il suo centro storico, già di per sé un museo a cielo aperto, è un ambiente culturale che incanta quotidianamente, e, dal 28 ottobre, si arricchirà d’arte.

Casa Morra, il nuovo museo prossimo all’apertura, è un progetto di Peppe Morra, di cui si vociferava negli scorsi mesi ma che ora ha una data ufficiale d’inaugurazione. Tale progetto nascerà nel Palazzo Cassano Ayerbo D’Aragona, complesso settecentesco, dell’ampiezza di ben 4200 metri quadrati, ritornato all’originaria condizione dopo una graduale opera di restauro, situato nella Salita San Raffaele. Casa Morra accoglie una collezione d’arte importantissima, che conta più di duemila opere. Queste saranno il fulcro di un’autentica promozione culturale, coerentemente con le intenzioni di Morra, attraverso la realizzazione di percorsi tematici focalizzati su nomi di spessore e movimenti come Gutai, Happening, Fluxus, Azionismo Viennese, Living Theatre e Poesia Visiva. La collezione vanta nomi quali, per esempio, Marina Abramović, Shozo Shimamoto, Charlotte Moorman.

Come Morra stesso ha dichiarato, il suo intento è quello di creare un archivio d’arte contemporanea e dare un nuovo input per quanto riguarda la messa in scena delle mostre d’arte. L’inaugurazione si terrà il 28 ottobre, alle ore 19 e vedrà un imperdibile confronto tra Allan Kaprow, Marcel Duchamp e John Cage. A seguire ci saranno due concerti, di cui il primo dedicato proprio a Cage.

Un altro evento culturale, in quel di Napoli. Un altro tassello che va ad accrescere il prestigio di questa città, che, a sua volta, attraverso le proprie bellezze, si allontana dalle pagine buie della sua storia.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7171 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Liberamente Donne. L’associazione Merida scende in strada

Claudio Sacco  – E’ l’Associazione Culturale Merida di Napoli, impegnata da anni nell’azione di prevenzione e contrasto alla violenza di genere, a chiamare a raccolta le donne, ma non solo,

Primo piano

Concorso Idee Macroscuola, la Dante Alighieri va in finale

-L’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” di Caserta è stato ammesso alla fase finale del “Concorso di Idee Macroscuola – Edizione 2020/2021”, iniziativa promossa dai Giovani ANCE, con alla base il tema

Primo piano

Nostos. L’Odissea entra nella casa circondariale di Arienzo

Claudio Sacco – Si ispira al tema dell’Odissea il progetto “Nostos” messo in atto dall’Associazione Athena presso la Casa Circondariale di Arienzo. «Nell’opera omerica Nostos significa “ritorno a casa”, e

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply