Caserta fuori dal dissesto finanziario. Approvato decreto legge per un fondo speciale

Caserta fuori dal dissesto finanziario. Approvato decreto legge per un fondo speciale

Approvato il decreto legge che consente a Caserta di accedere ad un fondo speciale di 150 milioni di euro. Per il sindaco di Caserta Carlo Marino: “La filiera istituzionale già esiste. Grande attenzione del Governo per Caserta, che in questo modo uscirà dal dissesto finanziario”.

La notizia riveste un’importanza enorme per il Comune di Caserta, che avrà maggiore serenità per risanare la sua situazione finanziaria e programmare le iniziative future in tutti i settori. Venerdì 24 giugno, infatti, è stato approvato il decreto legge numero 113 che prevede per Caserta, che ha dichiarato il dissesto finanziario nel mese di novembre del 2011, la possibilità di accedere ad un fondo speciale statale di 150 milioni di euro. Tali somme, naturalmente, dovranno servire a risanare la situazione finanziaria dell’Ente, che potrà quindi concludere la procedura di uscita dal dissesto (prevista per la fine dell’anno) con tranquillità.

Il dl n. 113 prevede, inoltre, lo slittamento al 30 settembre della data per l’approvazione del riequilibrio di bilancio pluriennale del Comune. “La filiera istituzionale – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – già esiste. Abbiamo lavorato in silenzio nel corso della campagna elettorale per far inserire Caserta all’interno del decreto e ci siamo riusciti. Questo dimostra il rapporto forte esistente con il Governo Renzi, che ha messo Caserta al primo posto nell’ambito di un provvedimento di più ampio respiro che riguarda i Comuni che hanno dichiarato dissesto tra il settembre 2011 e il maggio 2016. Il decreto – ha aggiunto Marino – ci consente concretamente di uscire dalla procedura di dissesto finanziario e di pianificare una serie di interventi nei settori più importanti, tirando fuori la nostra città dal baratro in cui era precipitata”.

Il primo cittadino, poi, ha sottolineato anche un’altra conseguenza molto importante che deriverà dall’applicazione del decreto n. 113: “Con l’uscita dalla procedura di dissesto – ha aggiunto il sindaco di Caserta – ci sarà un abbassamento delle tasse per i cittadini, visto che attualmente tutte le aliquote sono al massimo proprio a causa del buco finanziario esistente”.

Infine, Marino ha già espresso con chiarezza la sua idea in merito alla delicata delega alle Finanze, da attribuire ad una personalità di grande esperienza e qualità: “Affiderò ad un tecnico di altissimo profilo – ha detto – la responsabilità di accompagnarci lungo questo percorso difficile di rientro dal dissesto e di rilancio della politica finanziaria e di programmazione per il futuro della città di Caserta”.

Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8713 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Eduardo, le memorie casertane nell’anniversario della nascita

Maria Beatrice Crisci – Centoventi anni dalla nascita di Eduardo De Filippo. Con lui si apriva un secolo. Era nato infatti il 24 maggio 1900. È stato un genio del

Primo piano 0 Comments

Notizia per i lavoratori dello spettacolo, arriva l’indennità Alas

Luigi Fusco – Buone notizie per musicisti e attori, al via Alas, l’indennità di disoccupazione prevista nell’ambito del nuovo welfare dello spettacolo. L’Inps, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, ha, difatti,

Cultura 0 Comments

Nuova Accademia Olimpia. Conferenza sulle reti informatiche

Claudio Sacco – “La seconda rivoluzione informatica: dal computer quantistico alle reti informatiche del futuro”. E’ questo il titolo della conferenza che il professore Arturo Tagliacozzo, professore di Fisica delle Basse

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply