Chi è il più grande del mondo? La risposta è al PAT di Caserta

Chi è il più grande del mondo? La risposta è al PAT di Caserta

Enzo Battarra

– Il PAT, il Palazzo delle Arti e del Teatro, è un luogo storico sito nel centro di Caserta, in corso Trieste, angolo via Galilei, protetto dalla Sovrintendenza. È in corso la rassegna di spettacoli e film “Dentro il giardino” ed è proprio nel verde che hanno luogo gli eventi, L’organizzazione è della cooperativa Tam Tam e dall’associazione Ali della Mente. Mercoledì 19 luglio sarà la volta  del lavoro teatrale “Il più grande del mondo. Vita e morte di Arpad Weisz, allenatore ebreo” con Roberto Solofria, per la regia di Rosario Lerro, che è anche l’autore del testo, insieme con Simone Caputo e l’aiuto regista Ilaria Delli Paoli. La produzione è di Mutamenti / Teatro Civico 14.

Arpad Weisz, ebreo ungherese, si spegne il 31 gennaio 1944, scampando ai forni che due anni prima gli avevano sottratto la moglie e i due figli. Ottimo calciatore, nazionale ungherese ai Giochi Olimpici di Parigi nel 1924, ma anche un grande allenatore: Weisz con l’Ambrosiana-Inter diventò nel 1929-30 il primo allenatore vincitore di uno scudetto nell’era del girone unico, che dura ancora oggi. Il record probabilmente imbattibile è quello di averlo vinto a soli 34 anni. Nel 1938, quando era uno degli allenatori più apprezzati d’Europa, a causa delle leggi razziali fu costretto a fuggire dall’Italia, insieme alla moglie Elena e ai figli Roberto e Clara. Parigi, poi l’Olanda a Dordrecht dove Weisz riuscì anche ad allenare per qualche mese. La sua storia e quella della sua famiglia, come milioni di altre storie, finiscono ad Auschwitz.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9727 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Spettacolo

Deportati nelle stazioni della Campania, l’opera di Patrizio Ciu

Maria Beatrice Crisci – Il primo appuntamento è stato alla stazione di Napoli per il teatro itinerante della Compagnia della Città & Fabbrica Wojtyla di Caserta. “Deportati” è il titolo dello spettacolo messo in

Spettacolo

Parete, Sette Note a Palazzo. La musica al Fragola Art Festival

Maria Beatrice Crisci – Il Fragola Art Festival, il progetto realizzato dall’amministrazione comunale di Parete e finanziato dalla Regione Campania, in corso fino al 30 giugno, continua con il II

Primo piano

Percorsi di legalità, le scuole in scena con il Rotary Club

Maria Beatrice Crisci -Una bella mattinata di festa al Teatro Comunale di Caserta. L’occasione è stata l’iniziativa la conclusione del Progetto Legalità del Rotary club Caserta Terra di Lavoro 1954