Coldiretti Caserta. Ecco i primi agrichef o cuochi della terra

Coldiretti Caserta. Ecco i primi agrichef o cuochi della terra

Maria Beatrice Crisci

– Eulalia Parillo dell’agriturismo Le Campestre di Castel di Sasso, Gennaro Granata dell’agriturismo Al Centimolo di Caianello e Mimmo Testa Temi di Terra di Caiazzo. Sono loro i primi tre agrichef premiati al termine del primo corso che ha inaugurato l’Agrichef Academy di Campagna Amica, promosso da Coldiretti e Terranostra Campania. La scuola regionale riservata agli operatori degli agriturismi, che ha sede presso l’azienda GB Agricola di Montoro (Avellino), è stata aperta con la lezione di Diego Scaramuzza, presidente nazionale di Terranostra. A consegnare la casacca nella sede della Coldiretti di Caserta, il presidente Tommaso De Simone, il direttore Angelo Milo e il presidente di Terranostra Campania Manuel Lombardi.

“Il comparto degli agriturismi – ha sottolineato Manuel Lombardi – rappresentato l’identità del nostro territorio. Gli agrichef che abbiamo premiato oggi saranno i testimonial degli agriturismi raccontando tutto ciò che è stagionale ma soprattutto tracciabile in questa Terra di Lavoro che è ancora felix e che esprime tante bontà”. Poi ha aggiunto: “Gli agrichef sono degli agricoltori ai fornelli o meglio dei cuochi della terra che faranno anche emozionare quanti si recheranno negli agriturismi del nostro territorio”. Per il presidente De Simone: “Raccontando esperienze positive come queste di oggi abbiamo creato anche un’ attenzione maggiore. Per fine anno sicuramente gli agrichef saranno in numero maggiore. Importante poi è la riconoscibilità. Un modo per permettere al turista di riconoscere non solo chi fa agriturismo, ma è anche riconosciuto da un sistema ben articolato”.

Schermata 2017-07-07 alle 11.35.24“L’agrichef – ha sottolineato Coldiretti e Terranostra – è una figura professionale che deve crescere nel legame con la multifunzionalità agricola. L’agrichef è espressione dell’impresa agricola e in quanto tale assume un ruolo doppio: da un lato è un agricoltore e dall’altro è promotore del cibo del territorio. In questa duplice veste, con il suo racconto a tavola, diventa ambasciatore dell’agricoltura e apre la sua azienda ai turisti italiani e stranieri.

Schermata 2017-07-07 alle 11.34.51Per queste ragioni ogni agriturismo è diverso dall’altro, non solo per i carismi di chi ci lavora, ma soprattutto per le peculiarità del contesto in cui si trova. Di questa ricchezza di proposte e di identità l’Agrichef Academy di Campagna Amica vuole essere interprete e custode”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9731 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità

Da Hollywood a Casal di Principe, ultima fermata l’ASL

(Claudio Sacco) – È stato come un viaggio da Hollywood a Casal di Principe, dalla villa del gangster cubano di Miami Tony Montana nel film “Scarface” alla sua declinazione in quel

Primo piano

Sedici agosto, San Rocco… e il cane. Contro ogni tipo di peste

Augusto Ferraiuolo – Forse perché cade il giorno dopo la ben più importante Festa dell’Assunta o forse perché i suoi poteri taumaturgici sono legati a malattie attualmente debellate, come la

Comunicati

Inclusione, i minori stranieri accolti dal Sai del Cidis

(Comunicato stampa) -I minori stranieri non accompagnati del Sai di Caserta, accolti nelle comunità alloggio del Cidis, impegnati fino a gennaio con LGNet 2, il progetto europeo coordinato dal Ministero