Corteo storico di San Leucio, febbrile attesa per l’otto luglio

Corteo storico di San Leucio, febbrile attesa per l’otto luglio

Maria Beatrice Crisci

-Il Corteo Storico di San Leucio ha una sua storia, è giunto alla sua 44 esima edizione. Quest’anno la manifestazione ritorna domenica 8 luglio. L’iniziativa è dell’Associazione Corteo Storico Real Colonia di San Leucio, patrocinata dal Comune di Caserta rientra nell’evento Proloco in Belvedere, L’Unione nazionale Proloco d’Italia che dall’8 al 9 luglio animerà il Belvedere di San Leucio. Il raduno è previsto per le 18,30. Quindi, il via del Corteo in programma per le 19,45. I figuranti sfileranno nel Belvedere in abiti realizzati con le sete di San Leucio. Gli organizzatori raccontano: «Avvolti da una suggestiva atmosfera, squilli di trombe, suon di tamburi e rullanti daranno inizio al Corteo che rappresenta la vita della colonia serica. Operai, contadini, dame e cavalieri sfileranno per le strade del paese regalando a tutti sorrisi. La bellezza dei costumi, il fascino delle stoffe e la rappresentazione animata di una pagina di storia arriverà al cuore di tutti». Ricordiamo che nel 2020, in pieno lockdown, il MiC, il Ministero della Cultura, ha deciso di approfondire il discorso delle rievocazioni storiche dando vita a un proprio elenco. Lo ha fatto interessando tutte le soprintendenze locali, perché ciascuna potesse parlare del territorio di competenza. Si è dunque avviato l’iter per il riconoscimento da parte del Ministero del Corteo Storico di San Leucio come patrimonio immateriale nazionale. Il Corteo Storico di San Leucio, nato nel 1976, di storia da raccontare ne ha davvero tanta. L’obiettivo naturalmente è che con il riconoscimento di patrimonio immateriale nazionale il corteo vedrebbe riconosciuta la propria identità culturale. Sarebbe davvero una grande soddisfazione per il lavoro che da anni l’intera comunità porta avanti.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9633 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità

D’Amelio e Ciambriello a pranzo con le detenute e i loro bimbi

Claudio Sacco – Il garante dei detenuti, Samuele Ciambriello, insieme alla presidente del Consiglio, Rosetta D’Amelio, ha visitato per la seconda volta l’Istituto di custodia attenuata per le mamme con

Attualità

La vera casa di Vanvitelli, la petizione è vicina alle 500 firme

Maria Beatrice Crisci – È ormai vicina alle 500 firme la petizione «Verità per Vanvitelli. Cancelliamo una bugia grossa come una casa» lanciata su facebook da Ferdinando Astarita, cultore della storia di Caserta.

Primo piano

Intercultura, l’Itis Giordani punta a una didattica inclusiva

Alessandra D’alessandro -“Insieme per i colori della vita”. E’ questo il titolo del progetto che ha permesso all’Itis Francesco Giordani della preside Antonella Serpico di avere finanziamenti. Tutto in linea