FestBook. Una Caserta da leggere

FestBook. Una Caserta da leggere

(Claudio Sacco)

– Giunge oggi al termine FestBook, il festival della creatività, dei libri e della follia. La manifestazione è stata organizzata dall’Università Luigi Vanvitelli, in collaborazione con il Comune di Caserta, l’Ucsi, la Società Dante Alighieri. E ancora, le scuole e le librerie, l’Assostampa, la Pro Loco di Caserta Antica, il Coordinamento delle associazioni, i gruppi teatrali della città, la Cattedrale di Casertavecchia, e altri ancora, a dimostrazione che la manifestazione ha avuto una sua regia, ma è partita dal basso. In piazza Dante, Vanvitelli, Duomo e Pitesti le pattuglie poetiche per quattro giorni hanno attratto l’attenzione di tanti tra piccoli e grandi. La manifestazione ha messo in campo tre laboratori quotidiani: #Giocaitaliano, sull’imparare l’italiano divertendosi, @danteide, su tutto ciò che avremmo voluto sapere su Dante e non lo abbiamo mai chiesto, @leggerelArte, per imparare l’arte attraverso i suoi capolavori, con alcuni dei massimi esperti nel loro periodo storico-artistico nella galleria di arte contemporanea di Caserta, nel centro Sant’Agostino. E ancora, flash mob poetici in giro tra Casertavecchia, San Leucio, la Reggia e le frazioni di Caserta. Stamattina, poi, flash mob dedicato all’antica Capua a Santa Maria Capua Vetere, conclusosi per un gemellaggio a Caserta in Piazza Dante, con le pattuglie poetiche. Qui è stato letto un preambolo sulla cultura dei sindaci del territorio: per rilanciare la cultura come elemento di rinascita di Caserta e della sua provincia. Tra poesie, libri e cultura, c’è stata anche la passeggiata nello spazio. E’ stato il cosmonauta Sergej Vasil’evič Avdeev sabato sera presso il Dipartimento di Scienze Politiche in viale Ellittico 31, ad illustrare la sua esperienza nello spazio. A portare colore ed entusiasmo alla kermesse il mondo della scuola. Tantissimi gli alunni che con entusiasmo e disciplina sono stati protagonisti nelle quattro piazze allestite per l’occasione. Dalla De Amicis – da Vinci, al liceo Giannone al Manzoni, tutte hanno dato un contributo importante ed originale a FestBook.

FestBook- piazza PitestiA chiudere la rassegna FestBook #LeggereCaserta una grande opera del 1990 di Antonio de Core, «Simbiosi n. 3», esposta nella Cattedrale di Casertavecchia, a fare da sintesi all’intera manifestazione.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9728 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Ravello. A Villa Rufolo il simposio “André Gide et la joie”

Maria Giovanna Petrillo -Al via il prossimo 2 maggio la due giorni di convegno internazionale André Gide et la joie che si terrà a Ravello, nell’Auditorium di Villa Rufolo. Il

Food

Tre Farine, due fratelli, una storia. A Caserta cucina con gusto

Regina Della Torre – “Le sfide in questi anni, anche se pochi, in una città come Caserta che sta vivendo una rinascita dal punto di vista culturale e gastronomico, sono

Primo piano

Fiera Didacta Italia, la soprintendenza in trasferta a Firenze

– Mercoledì 8 marzo 2023 la Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento sarà presente nell’ampio spazio istituzionale del Ministero della Cultura alla Fiera