Frammenti di Paradiso, il 29 ottobre con il Giardino in Scatola

Frammenti di Paradiso, il 29 ottobre con il Giardino in Scatola

Luigi Fusco

-Continuano le attività destinate alle famiglie nell’ambito della mostra “Frammenti di Paradiso. Giardini nel tempo alla Reggia di Caserta”, l’iniziativa condivisa dalla Direzione del plesso vanvitelliano con Opere Laboratori, la società privata che gestisce i servizi aggiuntivi, rivolta alla valorizzazione dell’intero patrimonio artistico del museo nell’ottica di un maggiore coinvolgimento delle famiglie e dei bambini.

Il tema di quest’ultimo appuntamento, previsto per sabato 29 ottobre a partire dalle 10.30, sarà “Il Giardino in scatola”. Per l’occasione si svolgeranno veri e propri laboratori esperienziali per i più piccoli che si interfacceranno con l’esposizione “Frammenti di Paradiso”. Partendo dalle opere in mostra, i partecipanti creeranno il loro “Giardino in Scatola” seguendo l’insegnamento dell’art designer Bruno Munari. Durante l’attività verranno messe in risalto le peculiarità figurative del giardino e le sue ideali rappresentazioni. Attraverso una comune scatola da scarpe si potranno poi sperimentare il tatto, si potranno effettuare composizioni di singolare fattura e ovviamente ci sarà l’opportunità di mettere in campo la propria fantasia. Rami, foglie e pietre verranno inseriti nella scatola per divenire insieme espressione di elementi fantastici, impossibili e bizzarri, così da ripercorrere le esperienze vissute nel corso della visita alla mostra.

Il laboratorio, destinato ad un numero massimo di dieci partecipanti, verrà condotto da Sarah Galmuzzi, storia dell’arte e ideatrice del progetto “L’arte contemporanea raccontata ai bambini”.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1049 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano

Reggia di Caserta. Il 3 dicembre torna la #domenicalmuseo

(Comunicato stampa) -Ultima domenica di gratuità del 2023 alla Reggia di Caserta. Il 3 dicembre torna Domenica al Museo, iniziativa del Ministero della Cultura che ha istituito una giornata di ingresso

Primo piano

Fidapa, è Lucia Monaco la nuova presidente dell’associazione

(Comunicato stampa) -L’8 novembre, nella storica dimora della famiglia dei Paternò, alla presenza della rappresentanza di varie associazioni casertane, degli assessori Enzo Battarra e Annamaria Sadutto, in rappresentanza del sindaco

Editoriale

Sì, la Reggia di Caserta è Madre. Da Terrae Motus a Paolo Bini

Enzo Battarra – Il rapporto tra la Reggia di Caserta e il Museo Madre si fa intenso, nel nome di un’arte contemporanea che da tempo trova accoglienza presso la corte borbonica del