Archivio di Stato. Svolta decisiva. Entro un anno si cambia

Archivio di Stato. Svolta decisiva. Entro un anno si cambia

Finalmente qualcosa si muove. Oggi il Mibact, rispondendo ad una mia interrogazione, ha riferito che il Piano di azione per trasferire l’Archivio di Stato di Caserta presso i locali della Reggia ha preso il via“.
Così la parlamentare Camilla Sgambato a margine della discussione, in Commissione Cultura, della interrogazione parlamentare di cui è stata prima firmataria, rivolta ai Ministri ai Beni e alle Attività Culturali e dell’Economia e delle Finanze, per sollecitare un rapido intervento risolutore dell’annosa questione dell’Archivio di Stato attraverso una più dignitosa e decorosa sistemazione nel Palazzo Reale di Caserta.
Mi auguro che i tempi di attuazione dell’operazione siano rapidi e per questo, nel corso della mia replica, ho chiesto che il monitoraggio sul cronoprogramma dei lavori promesso dal Governo venga rispettato ed i suoi esiti vengano riferiti alla Presidenza della Commissione Cultura. 
Desidero ringraziare tutti quelli che in questi due anni hanno contribuito in modo determinante perché questo progetto diventasse realtà: dalla Direttrice dell’Archivio Luigia Grillo, alle associazioni che dal basso hanno contribuito in modo determinante perché questa proposta diventasse realtà. Sono stati due anni di duro lavoro, per questo esprimo grande soddisfazione per l’impegno concreto assunto dal Governo per dare corso al piano di trasferimento.
Dopo un’intensa e costante attività a tutti i livelli, il tema relativo al passaggio dell’Archivio di Stato di Caserta nei locali della Reggia, è uscito dal cono d’ombra ed ha visto la luce della concretizzazione.
 
Adesso auspico che le istituzioni coinvolte si impegnino perché i tempi di realizzazione del progetto siano rapidi e che l’Archivio sia consegnato il prima possibile ai locali della Reggia. Questo sarebbe un grande risultato non solo per la città di Caserta ma per tutto il mondo della cultura. 
Infatti, il trasferimento dell’Archivio nei locali contribuirà alla valorizzazione di questo importantissimo bene culturale“, conclude la parlamentare del Pd.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9694 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Buon compleanno, Maestà! Così nasceva la Reggia di Caserta

Luigi Fusco Il 20 gennaio 1752, genetliaco di sua maestà Carlo di Borbone, nel giorno di San Sebastiano, patrono di Caserta e protettore dei forestieri, vennero inaugurati i lavori della

Attualità

S.O.F.I.A. e i bambini. Arriva la Brigata in Ospedale

(Luigi D’Ambra) – Tutto pronto per domani martedì 11 aprile presso l’Unità Operativa di Pediatria dell’Azienda Ospedaliera di Caserta “Sant’Anna e San Sebastiano” per la manifestazione “S.O.F.I.A. e i bambini”.

Primo piano

I fantasmi di Eduardo al Comunale, e tutti gli attori in Salotto

Maria Beatrice Crisci – Una grande compagnia quella nata da Luca De Filippo. Sarà in scena al teatro comunale Parravano di Caserta con «Questi fantasmi!» venerdì 16 marzo alle 20,45, repliche sabato allo stesso