Giardino delle Zucche, qui la Festa del Ringraziamento

Giardino delle Zucche, qui la Festa del Ringraziamento

Alessandra D’alessandro – Il Thanksgiving day, ovvero la giornata del ringraziamento a Dio per i doni della terra e della provvidenza, non è più una festa celebrata solo in America. Per il 23 novembre, infatti, anche molti ristoranti e locali italiani preparano per l’occasione piatti tipici quali il tacchino e il purè di patate. Per celebrare questa giornata, che apre le porte al periodo natalizio, il “Giardino delle Zucche-Pumpkin Patch” di Pignataro Maggiore, in provincia di Caserta, per la prima volta organizza un evento culinario. A partire dalle ore 13 di sabato 25 novembre e di domenica 26 novembre, infatti, in via Giancarlo Siani 2, sarà possibile degustare tanti piatti a base di tacchino, da arricchire con le salse tradizionali come quella di ossicocco (a base di mirtillo palustre o cranberry) e accompagnateda diversi contorni, tra cui le patate dolci condite con spezie, burro e aromi. Gli organizzatori raccontano la storia di questa festa: «Il Thanksgiving day è una festa, in origine religiosa, legata alla fondazione della nazione americana ma che ha trovato sempre più spazio nell’immaginario mondiale grazie a film e serie tv che hanno contribuito al suo riconoscimento ufficiale anche in Canada, Liberia, Brasile e nelle Filippine». Continuano poi: «Per gli americani, il Giorno del Ringraziamento resta la festa più importante dell’anno e cade sempre ogni quarto giovedì di novembre con le famiglie, libere dagli impegni lavorativi, che si ritrovano attorno alla tavola gustando il famoso tacchino per ringraziare per ciò che si ha. Un vero e proprio momento di tregua dagli affanni quotidiani per ritrovare l’armonia e la serenità. Sebbene si tratti di una ricorrenza a stelle e strisce, può senz’altro diventare un’ottima occasione per celebrare la gratitudine, atto universale e potentissimo che ci fa riflettere sulle nostre vite e concentrarci sulle cose belle che ci circondano quotidianamente». Questo evento, organizzato per celebrare le tradizioni familiari italo-americane della proprietaria del campo Emily Turino, prevede un menù interamente a base di tacchino con sei contorni e tre tipologie di dolci. Per i vegetariani il menù è stato rivisitato con una vellutata di zucca, sostitutiva del tacchino, per i più piccoli è previsto un menù bambino. Per prendere parte all’evento è necessaria la prenotazione. In caso di mal tempo le attività ed il pranzo saranno svolte in sicurezza, al coperto. Un’occasione unica per prendere parte ad un pranzo dal sapore statunitense.

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 305 posts

Alessandra D'alessandro - Pubblicista. Laurea triennale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Primo piano

Reggia di Caserta, porte aperte al Teatro di Corte. Ok, Touring!

Pietro Battarra – Sabato 2 settembre riprendono le attività dei volontari del Touring Club Italiano presso il Teatro di Corte della Reggia di Caserta. Gruppi prestabiliti di visitatori potranno così essere accolti nello splendido

Primo piano

Bellezza e armonia, il binomio vincente in medicina estetica

Claudio Sacco – “Non ci potrà mai essere un benessere, così come non ci potrà mai essere una bellezza, se non c’è una sana alimentazione e una adeguata attività motoria

Primo piano

Festa di Sant’Aloja, bene le tre giornate a Sant’Arpino

-Un grande successo la seconda edizione della “Festa di Sant’Aloja”. Tre giorni intensi di grande partecipazione popolare, vissuti tra le magiche atmosfere delle stradine del centro storico di Sant’Arpino. Un