I liquori Petrone diventano fashion grazie alla collaborazione con lo stilista Alviero Martini creatore della linea Passport

I liquori Petrone diventano fashion grazie alla collaborazione con lo stilista Alviero Martini creatore della linea Passport

Cinque liquori dell’Antica Distilleria Petrone “vestiti” con cinque differenti colori di tessuto “Passport”, la linea creata dal celebre stilista Alviero Martini: ecco il risultato della collaborazione tra l’azienda liquoristica del giovane manager campano Andrea Petrone e uno dei più importanti stilisti nel panorama internazionale, creatore del brand “ALV – Andare Lontano Viaggiando” che nel 2010 si è aggiudicato il premio “The Look of the Year Fashion Awards”.
Gusto e stile si fondono per dare vita a una collezione fashion di liquori caratterizzata dall’originale motivo decorativo che riproduce i timbri sui passaporti raccolti dallo stilista nei suoi tanti viaggi. Cinque varianti di colore, dal bianco al nero, per rivestire limoncello, crema di melone, crema di pistacchio, cappuccino e guappa (primo liquore a base di latte di bufala campana) della Distilleria Petrone. A partire dal 18 aprile la nuova linea sarà disponibile presso i duty free, le migliori enoteche e i negozi specializzati sia sotto forma di singole bottiglie sia nell’elegante kit arricchito da un portapassaporto della collezione Passport.
“Essere riusciti a ottenere attenzione da uno stilista di fama internazionale come Alviero Martini – dichiara Andrea Petrone – è motivo di grande soddisfazione perché premia i tanti sforzi nella ricerca di qualità che da sempre l’azienda della mia famiglia persegue. Sono certo che mio padre sarebbe orgoglioso della dimensione internazionale che sto cercando di dare al marchio Petrone”. 
Entusiasta del progetto anche Alviero Martini che afferma: “La passione e la serietà di Andrea abbinati alla qualità indiscussa dei suoi liquori mi hanno subito convinto a dare vita a una collaborazione che io ritengo molto proficua considerando che, mai come in questo periodo, il mondo della moda si sta aprendo ad altri settori tra cui il food and beverage”.   
La presentazione della nuova linea in anteprima al Vinitaly di Verona presso il padiglione 3 stand B5 da domenica 10 a mercoledì 13 aprile.  

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9696 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Royal Kissing Day, al Belvedere per celebrare la giornata

Alessandra D’alessandro -Oggi, 6 luglio, si celebra la Giornata Mondiale del Bacio e per l’occasione il circuito dei sitiborbonici della Campania ha organizzato il “Royal Kissing Day”. Si tratta di

Attualità

Diabete day, al Liceo Manzoni il patto tra scuola e famiglia

Maria Beatrice Crisci – «Questo istituto, il liceo “Alessandro Manzoni” di Caserta, da sempre attento alle problematiche anche a carattere sociale, è Cts, ovvero Centro Territoriale di Supporto, per l’inclusione

Economia

Giovani e formazione. C’è il Progetto Fit finanziato dall’Europa

Favorire la formazione professionale e lo sviluppo di competenze tecniche, linguistiche e trasversali attraverso un’esperienza di mobilità all’estero: questo l’obiettivo di ‘Fashion International Internship’ (acronimo F.I.T.), progetto finanziato dall’Unione Europea