Il cielo sopra Caserta! Innovazione al Planetario con il PNRR

Il cielo sopra Caserta! Innovazione al Planetario con il PNRR

(Comunicato stampa) – È stato inaugurato nel pomeriggio il nuovo sistema di proiezione del Planetario di Caserta. I lavori sono stati realizzati grazie al finanziamento ottenuto dal Comune di Caserta nell’ambito del Pnrr (circa 350mila euro) e puntano a migliorare accoglienza, accessibilità e inclusione. Il progetto aggiudicatario del finanziamento è stato realizzato grazie alla sinergia tra l’Amministrazione Comunale, e in particolare su impulso del Sindaco Carlo Marino, degli Assessori Domenico Maietta, Enzo Battarra e Gerardina Martino (tutti presenti all’inaugurazione), e lo staff del Planetario. L’obiettivo è quello di ammodernare la struttura, che costituisce una parte essenziale del patrimonio culturale della città di Caserta. In particolare, il progetto potenzia le attrezzature e le tecnologie digitali, oltre ad arricchire il percorso museale e a formare operatori del settore.


Nel suo complesso, il progetto ha previsto una serie di opere di abbattimento delle barriere cognitive e sensoriali, oltre che di miglioramento dei servizi di accoglienza e di fruizione del Planetario. Sono stati realizzati percorsi tattili con dispositivi sonori per i visitatori non vedenti e ipovedenti. Una fruizione più completa sarà garantita anche dall’implementazione di dispositivi analogici e digitali per potenziare il supporto alla visita individuale (audioguide, monitor piatti), da una rete Wi-Fi, da apparati e installazioni
interattive digitali per pubblici generici, beacons museali con rilascio di contenuti audio e testi in video.
Con l’inaugurazione del nuovo sistema di proiezione della cupola, il Comune consegna ai cittadini, agli studenti e ai turisti in visita a Caserta un Planetario all’avanguardia a livello nazionale. Infatti, c’è la presenza di proiettori laser, grazie ai quali si ottiene una risoluzione “Real 4K”, mentre il controllo e la generazione delle immagini sono affidati a 3 computer a capacità avanzata.
Gli importanti aggiornamenti del sistema software di produzione degli spettacoli, poi, consentiranno di ottenere effetti che precedentemente non era possibile realizzare. Ad esempio, si potrà effettuare una connessione diretta a banche dati internazionali di immagini astronomiche o il sorvolo realistico della superficie terrestre con l’orografia e l’antropizzazione effettivamente presenti. “Il Planetario – ha spiegato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino – è un asset strategico per la città di Caserta, sia sotto il profilo culturale che turistico. Con questi interventi riusciamo a migliorare la fruizione di questa bellissima struttura da parte dei cittadini, che avranno la possibilità di visitare uno dei Planetari più moderni e all’avanguardia d’Italia. Un ringraziamento va allo staff del Planetario, che con passione porta avanti tante attività”. “Si tratta di un progetto – ha aggiunto l’Assessora alla Programmazione Comunitaria, Gerardina Martino – concluso in tempi record. La maggiore parte delle iniziative nell’ambito del Pnrr, infatti, hanno come scadenza marzo 2026, mentre in questo caso siamo stati in grado di concludere tutto già all’inizio del 2024. È un progetto tecnologicamente avanzato, che consentirà di fruire di una visita più immersiva, più emozionale, di questa eccellente struttura, che è un riferimento per la conoscenza delle scienze astronomiche. Il Planetario di Caserta, poi, è un modello di inclusione vera per le persone con difficoltà cognitive”.
“L’innovazione tecnologica e strutturale cui è stato sottoposto il Planetario – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, Enzo Battarra – va ad ampliare l’offerta culturale della città di Caserta, che è già ricca di storia, di monumenti, di attrazioni. Questa struttura va aperta alla città, a un pubblico esterno alla nostra comunità, alle scuole. A tal proposito, sarebbe auspicabile che entrasse nei percorsi delle gite scolastiche degli istituti del nostro territorio e delle altre province: i ragazzi, infatti, si divertono guardando gli spettacoli ma, soprattutto, imparano le più importanti nozioni in materia di astronomia”. “Con questi lavori – ha commentato l’Assessore all’Urbanistica, Domenico Maietta – si conclude il primo intervento del Pnrr della città di Caserta, che ha visto l’implementazione tecnologica e funzionale, nonché il superamento delle barriere architettoniche, del Planetario della città di Caserta, che diventa una struttura altamente competitiva a livello nazionale. La presenza di nuovi apparati tecnologici, compreso un processore 4K ad alta definizione di immagine, consente di mettere in rete il Planetario di Caserta con altre risorse scientifiche internazionali nel campo dell’astronomia e dell’astrofisica È stata
migliorata l’infrastruttura, poi, anche con l’abbattimento delle barriere architettoniche e il
risanamento delle coperture”. All’inaugurazione erano presenti anche i Consiglieri comunali Pasquale Antonucci, Andrea Boccagna, Daniela Dello Buono, Maurizio Del Rosso, Francesco Guida e il
Disability Manager, Antonio Crocco.

About author

You might also like

Primo piano

Open Day al “Manzoni” di Caserta, la domenica a porte aperte

Pietro Battarra – Open Day al Liceo statale “Alessandro Manzoni” di Caserta guidato dalla dirigente scolastica Adele Vairo. L’appuntamento è per domenica 16 dicembre a partire dalle ore 9. Sarà

Comunicati

Giovani Insieme, evento finale sul web del progetto casertano

Venerdì 30 aprile alle ore 18,30 si terrà in diretta Facebook (sulla pagina del Forum dei Giovani di Caserta) e sulla piattaforma Zoom al link https://bit.ly/32DCQWW l’evento finale per la chiusura del

Comunicati

Museo Campano, i prodotti del territorio protagonisti

(Comunicato stampa) -Nella splendida cornice del Museo Campano di Capua si è tenuto l’evento show cooking con menu a tema con i prodotti tipici del territorio. Ha aperto i lavori