Iniziato PulciNellaMente. Il sindaco: “Ho bisogno di sognare”

Iniziato PulciNellaMente. Il sindaco: “Ho bisogno di sognare”

Luigi D’Ambra

Il logo di PulciNellaMente firmato dall'artista Lello Esposito

Il logo di PulciNellaMente firmato da Lello Esposito

PulciNellaMente vuol dire circa 2400 alunni che si esibiscono in questi giorni a Sant’Arpino. A salutarli è, a nome dell’intera cittadinanza, il sindaco Giuseppe Dell’Aversana che nel proprio messaggio non nasconde di “amare PulciNellaMente ed aspettare con ansia il suo inizio, perché ho bisogno di sognare. I giorni di PulciNellaMente rappresentano un sogno di cui non posso farne a meno, una mia felliniana catarsi per restare bambino. Ascoltare le voci dei ragazzi dal palco, sentire l’odore del palcoscenico, vedere le luci, i colori, toccare le tavole del palcoscenico, gustare la magia del teatro, l’utopia rivoluzionaria della scuola, l’affabulazione dei teatranti, sono esperienze sensoriali per la mia anima. Per un sindaco poi, questi momenti sono ancora più preziosi, sono come le bombole d’ossigeno di un sub in apnea nel mare dei problemi. Con gioia, dunque saluto l’inizio della kermesse e sono orgoglioso come sindaco di patrocinare tale iniziativa. Pertanto ringrazio tutti coloro che hanno consentito che il sogno continui, ed anche quest’anno fanno rivivere una stupenda esperienza che ossigena l’anima e la mente”.

Si è, dunque, alzato il sipario oggi 28 aprile sulla 19esima edizione della rassegna nazionale di teatro scuola PulciNellaMente. E sul palcoscenico del Teatro Lendi di Sant’Arpino è già tutto un susseguirsi di emozioni e risate con ben sette spettacoli portati in scena dagli alunni delle scuole di ogni ordine e grado. A bagnare l’avvio dell’edizione 2017 della manifestazione, ideata e organizzata da Elpidio Iorio, Antonio Iavazzo e Carmela Barbato, sono stati gli alunni del liceo scientifico Diaz di Caserta con lo spettacolo “Lassamme fa’ a Dio”, seguiti a ruota dal altri tre spettacoli teatrali e tre cortometraggi rientranti nella sezione “Pulcinemamente”.

Anche domani mattina teatro e cortometraggi saranno i protagonisti della mattinata al Lendi, nel corso della quale prenderà il via anche la sezione “Spulciando” con ben tre performance coreografiche. Sempre tre saranno gli spettacoli teatrali, e uno il cortometraggio in gara.

Dopo la pausa coincidente con la domenica e la ricorrenza del primo maggio gli spettacoli riprenderanno in maniera molto serrata nella mattinata di martedì, quando ci sarà anche l’esibizione dei primi due centri di riabilitazione che ospitano diversamente abili.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7643 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Culture break. Uno spazio di confronto online per i giovani

Claudio Sacco -Ritorna domani online alle ore 17 il settimo appuntamento con Culture break, il format ideato da Aniello Di Santillo e Donata Chianese. Uno spazio virtuale per socializzare, creare

Primo piano 0 Comments

Pulcinella Maccus, la visita di Lello Esposito a Sant’Arpino

(Beatrice Crisci) – È l’artista che sta reinterpretando l’anima popolare di Napoli, che usa come segni del suo linguaggio la maschera di Pulcinella, il busto di San Gennaro o il

Primo piano 0 Comments

Salta il G7 a Caserta. L’amarezza del sindaco Marino

“Sono davvero dispiaciuto e contrariato da questa decisione. Tuttavia mi chiedo: ma davvero si pensava che Caserta fosse Portofino? Realmente si credeva di svolgere il G7 finanziario in una città

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply